Accuse plagio ad Azzolina, Renzi: grillini in silenzio, ingiusta doppia morale

Stampa

Il leader di Italia Viva ed ex premier Matteo Renzi interviene sulle accuse di plagio fatte dal linguista e critico letterario Massimo Arcangeli al neo ministro Lucia Azzolina.

Lucia Azzolina è stata accusata di plagio per aver citato senza virgolette alcuni testi nel suo lavoro finale alle Scuole di Specializzazione. Non so se questa accusa sia vera o falsa. C’è una cosa però che mi sembra molto ingiusta: la doppia morale“. Così Renzi nella E-News.

Molti deputati grillini e il Fatto Quotidiano – ricorda il leader di IV – attaccarono pesantemente Marianna Madia per una presunta accusa di plagio che una commissione ufficiale – chiamata a verificare – escluse ufficialmente. Per molto meno, insomma, alla Madia fu fatto un processo sui social, sui media, nei talk show. Oggi di Lucia Azzolina i grillini e il Fatto Quotidiano non parlano. Zitti, silenzio, imbarazzo. E nessuno che nei talk o nei commenti sottolinei come sia vergognoso questo atteggiamento. Niente di sorprendente – prosegue -, sia chiaro: si chiama doppia morale. L’abbiamo già vista sulle banche, sui processi, sui finanziamenti al Blog di Beppe Grillo“, conclude Renzi.

Tesi Ministro Azzolina per abilitazione all’insegnamento, accusa di plagio. Arcangeli: definizioni copiate da manuali

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione