Accorpamento festività e santi patroni, USR Umbria ci dà ragione

Stampa

red – L’Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria ha emanato una nota con la quale chiarisce che gli accorpamenti delle festività previste dal comma 24 dell’articolo uno della legge n. 148/2001 non potranno essere applicate in mancanza del previsto decreto.

red – L’Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria ha emanato una nota con la quale chiarisce che gli accorpamenti delle festività previste dal comma 24 dell’articolo uno della legge n. 148/2001 non potranno essere applicate in mancanza del previsto decreto.

Giorno 9 gennaio avevamo posto la questione riguardante le festività infrasettimanali e loro accorpamento alle giornate del venerdì, del lunedì o della domenica previste dalla legge 148 dello scorso anno.

Ma nella legge era previsto che il tutto dovesse essere formato da un apposito decreto. L’USR del Umbria conferma quanto detto da nomi, cioè che il decreto non ha avuto luogo, anzi l’ufficio ha chiesto conferma anche agli uffici della Prefettura di Perugia, con risultato negativo.

Quindi, si legge nella nota, "è da presumersi che la norma non possa trovare concreta applicazione", "appare ragionevole – continua la nota – che la richiamata previsione troverà applicazione a partire dall’anno 2013"

Scarica la nota dell’USR Umbria

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!