Accesso al ruolo con concorso e FIT: studenti ottimisti. Come ci si organizza per i 24 CFU

WhatsApp
Telegram

Asia Gentili, classe ’94, è una studentessa al primo anno della magistrale in Culture Moderne Comparate dell’Università degli Studi di Bergamo.

La studentessa ha dato dei consigli pratici ai suoi colleghi sull’acquisizione dei 24 CFU utili per poter affrontare il concorso a cattedra per l’insegnamento.

Stando alle ultime notizie, scrive Asia, il Miur ha avviato le procedure che porteranno all’emanazione del Decreto; tuttavia a luglio è già troppo tardi per sperare in una ristrutturazione del piano di studi che ne tenga conto in vista del prossimo anno accademico.

Per ottenere almeno 6 CFU in almeno tre delle sopracitate discipline. spiega, occorrerebbe dare esami da 10 CFU, il che significa in pratica fare un esame doppio per ciascun ambito.

La studentessa è comunque ottimista perché convinta che accederà all’insegnamento “solo chi è veramente motivato e ha fatto una scelta consapevole, non più chi pensa al mondo della scuola come un ripiego di comodità”.

Conclude poi accennando alla bontà della riforma dichiarando che essa “è il frutto di una buona riflessione e contiene elementi positivi; sopportiamo dunque le difficoltà poste da questa fase di transizione e siamo ottimisti, con la speranza che tutto si aggiusti per il meglio.”

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO