Abusi alcool e droga, Bussetti: a scuola prevenzione, no test e controlli

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nei giorni scorsi, l’Assessore all’Istruzione del Veneto, Elena Donazzan, ha proposto di sottoporre gli studenti ad appositi test antidroga, considerato il consumo dilagante di sostanze stupefacenti.

Donazzan: test antidroga agli studenti, licenziare i docenti che li coprono

Alcool  e droga: ruolo della scuola

Sull’argomento, nel corso di un’intervista al Messaggero, è intervenuto il titolare del Miur per il quale non bisogna confondere i ruoli. La scuola resta un luogo in cui si cresce, si imparano regole, contenuti e corretti stili di vita.

La via da seguire, secondo il Ministro, è quella della prevenzione contro gli abusi di alcool e droga. Se ne deve discutere a scuola, evidenziando quali sono le loro conseguenze.

Alcool  e droga: ruolo della famiglia

La scuola, prosegue Bussetti, non può essere un luogo di repressione. Centrale nel contrastare gli abusi è il ruolo della famiglia, che deve operare in sinergia con la scuola.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione