Abruzzo in zona rossa, Marsilio: “Scuole aperte, le famiglie non hanno strumenti per tenere bimbi a casa”. ORDINANZA

Stampa

L’Abruzzo passa a zona rossa per il Covid, ma senza la chiusura completa delle scuole, dunque in linea con quanto già attualmente previsto dal dpcm del 3 novembre.

Ad annunciarlo il presidente della Regione, Marco Marsilio, oggi in visita all’ospedale di Sulmona.

Sulla scuola, ha detto Marsilio, “ci siamo consultati a lungo, abbiamo ritenuto di non poter accogliere la richiesta del nostro Cts di chiudere le scuole di ogni ordine e grado. Le famiglie non hanno gli strumenti per affrontare questo problema, non ci sono congedi parentali e bonus baby sitter. Per questo riteniamo che sia sufficiente un atto di responsabilità“.

In serata è arrivata la firma della nuova ordinanza n. 102 del 16 novembre. In linea con il Dpcm del 3 novembre, restano aperte le scuole dell’infanzia, le primarie e le classi prime delle scuole medie. Per le classi seconde e terze delle secondarie di primo grado e per tutte le classi delle secondarie di secondo grado si prevede la didattica a distanza.

ORDINANZA

Stampa

Come fare educazione civica Digitale: dagli ambienti digitali alle fake news, dal Sexting alla netiquette. Corso con iscrizione e fruizione gratuite