Abolizione valore legale titolo di studio, sondaggio: bocciata dal 90%

di redazione
ipsef

item-thumbnail

90% dei docenti che hanno partecipato al sondaggio avviato dalla nostra testata ha detto “no” all’abolizione del valore legale del titolo di studio avanzato dalla Lega.

A lanciare la proposta è stato Matteo Salvini che durante la “scuola politica della Lega” ha avanzato l’idea di abolire il valore legale del titolo di studio. Mancano particolari alle sue affermazioni, ma non hanno mancato di scatenare numerose polemiche.

Ad appoggiare la proposta del leader, è intervenuto anche Mario Pittoni, Presidente della VII Commissione cultura al Senato, che, durante il convegno organizzato dall’Associazione Nazionale Presidi, ha così affermato. “I genitori spingono i ragazzi a conquistare pezzi di carta, quando si arriverà all’abolizione del valore legale del titolo di studio potrebbe cambiare anche la mentalità dei genitori”.

Una proposta che, però, non ha trovato il plauso degli operatori della scuola ai quali abbiamo sottoposto un sondaggio tramite la nostra nutrita pagina FaceBook.

Al sondaggio hanno partecipato 1.520 votanti in poco più di 24 ore con una percentuale di contrari pari al 90% (1.372 voti), a fronte di un 10% che vede favorevolmente l’abolizione (148 voti).

Ecco i risultati

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione