“Aboliamo l’ora di ginnastica”, tutti a casa

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“L’idea” è di Giordano Tedoldi, e pubblicata su Libero. Lo spunto è la circolare inviata da un Dirigente Scolastico di una scuola del siracusano, condivisa dai genitori, in cui si vieta agli alunni di portare, durante l’ora di scienze motorie,  piercing, bracciali, spille, unghie ricostruite, oggetti acuminati o taglienti, nonché di indossare un abbigliamento idoneo e di allacciare le scarpe.

Ora Scienze motorie, no piercing e unghie ricostruite

Se si è resa necessaria una circolare per ricordare queste elementari istruzioni – afferma Tedoldi – è perchè la disciplina è ormai la Cenerentola del programma scolastico.

Le ore di educazione fisica – prosegue l’articolo su Libero – sono solo uno svago, un momento di pausa. E poi, chi fa ormai le ore di teoria?

Non stupisce – dice Certoldo – che l’educazione fisica non abbia nella pagella un peso pari a quello delle altre discipline.

E dunque? Certo non è venuto meno il “mens sana in corpore sano” ma chi tiene veramente al corpo ha a disposizione palestre e circoli sportivi. E l’ora di ginnastica? Forse è venuto il momento di abolirla. E gli studenti cosa faranno in quell’ora? “Si potrebbe anche non fare nulla, e mandare tutti a casa”, chiude Tedoldi.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione