Abilitazioni semplificate per docenti con tre anni di servizio, di ruolo, dottori di ricerca. La proposta dei sindacati

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Sistema delle abilitazioni nella scuola: visto il punto fermo del dialogo con il Ministero, dopo un’unica riunione in cui l’Amministrazione non ha prodotto alcuna proposta, i sindacati mettono nero su bianco le loro richieste. 

I sindacati sono FLCGIL, CISL, UIL, SNALS e GILDA, i quali hanno sottoscritto il documento  “Legge di Bilancio 2020, quello che non c’è ma che ci dovrebbe essere
L’Istruzione e la ricerca vincono in cinque mosse: investimenti, rinnovo del CCNL, libertà di insegnamento, organici e precariato”

Nel documento si parla di aumento di stipendio, organici docenti e ATA, ma anche di percorsi per il conseguimento dell’abilitazione.

Ricordiamo che uno dei punti dell’intesa del 1° ottobre prevedeva: Il Ministro si impegna altresì a presentare al Consiglio dei Ministri un disegno di legge collegato alla manovra di finanza pubblica, da stilare a seguito di un confronto approfondito con le organizzazioni sindacali, che disciplini percorsi strutturali di formazione e abilitazione del personale docente.

In seguito un passo avanti in questa direzione è stato fatto all’interno del Decreto scuola, con la possibilità per i docenti con tre anni di servizio nella scuola paritaria, o IeFP, di poter accedere al concorso straordinario a fini abilitanti.

Ma rimane da dare una risposta strutturale al progetto, se la via da intraprendere per il reclutamento- come sembra di capire – ritorna ad essere abilitazione + concorso.

La proposta

Occorre rendere disponibili in via strutturale e permanente opportunità e percorsi di abilitazione rivolti alle diverse tipologie di personale docente.

Oltre a garantire l’accesso a chi è in possesso del/i titolo/i necessari indipendentemente dall’aver prestato servizio, il sistema deve prevedere a regime un accesso con modalità semplificate ai per:

• precari con almeno 3 anni di servizio
• docenti già di ruolo che, in possesso del titolo di accesso, aspirano a cambiare classe di concorso o ordine/grado di scuola
• dottori di ricerca

Va inoltre previsto l’accesso semplificato ai corsi di specializzazione per i docenti con consistente servizio sul sostegno.

Il documento del 22 novembre 2019

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione