Ancora TFA e PAS, abilitazione titolo per assunzione docenti con 36 mesi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Non è prevista l’assunzione “automatica” per i docenti che possono vantare 36 mesi di servizio su posto vacante e disponibile a partire dal 1° settembre 2016.

Questo il chiarimento dovuto sul DDL Pittoni per l’assunzione dei precari con contratti di questa tipologia.

Intervento normativo sul comma 131

E’ stato fatto con un emendamento al Decreto Dignità e ha scongiurato che dopo 36 mesi di servizio su posti vacanti e disponibili il precario non possa accedere a tali supplenze. Circostanza che, comunque, dovrebbe essere contratasta con il ricorso a concorsi regolari (quando li vedremo ci crederemo).

Inoltre il DDL Pittoni (questa settimana avrà inizio la discussione) prevede la priorità nella graduatoria di appartenenza.

Correzioni del decreto 59/2017 per la scuola secondaria

Altro sono le modifiche che saranno proposte al Decreto Legislativo n. 59/2017, che disciplina il reclutamento degli insegnanti nella scuola secondaria e di cui è stato realizzato finora solo il concorso riservato ai docenti in possesso di abilitazione (la valutazione sulla procedura è ora rimessa alla Corte Costituzionale).

No assunzione automatica per precari con 36 mesi di servizio al 31 agosto

Non è prevista l’assunzione “automatica” per docenti con 36 mesi al 31 agosto (posto vacante e disponibile).

La normativa esistente prevede l’abilitazione per l’accesso al ruolo.

Potranno essere interessati alla norma i docenti e il personale ATA che abbiano svolto 36 mesi di servizio, comprensivi di proroghe e rinnovi, indipendentemente dai periodi di interruzione, per la copertura di posti vacanti e disponibili.

Ad essi spetta “l’assunzione a tempo indeterminato, in ottemperanza a quanto previsto dalla direttiva 1999/70/CE del Consiglio, del 28 giugno 1999″, per cui   verranno inseriti in un percorso che possa portare alla stabilizzazione, ha dichiarato il Sen. Pittoni.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione