Abilitazione precari, il nervo scoperto: dal concorso straordinario “scomparso” alla proposta di nuovi PAS

WhatsApp
Telegram

Quello dell’abilitazione per gli insegnanti precari resta uno dei temi più caldi per quanto concerne la scuola: i vari problemi dei supplenti storici partono in effetti dall’assenza di abilitazione che praticamente negli ultimi anni li ha spesso penalizzati per le procedure di immissione in ruolo.

Concorso straordinario per l’abilitazione: che fine ha fatto?

Quello che tutti si chiedono è: “che fine ha fatto il concorso straordinario per l’abilitazione?” Stiamo parlano della procedura straordinaria di abilitazione prevista dal DD n. 497 del 21 aprile 2020, alla quale avevano partecipato docenti che avevano i 3 anni di servizio anche nella scuola paritaria o IeFP.

Eppure i candidati che inviarono domanda di partecipazione hanno già pagato 15 euro per la tassa prevista dal bando.

Le ultime notizie a fine 2021 parlavano di un possibile avvio della procedura proprio nelle prime settimane del 2022. Ma al momento non c’è alcuna novità sul tema. Anzi, silenzio assoluto da Viale Trastevere.

Ipotesi nuovi PAS

In tema di abilitazione per i precari, allora l’attenzione si sposta sull’ipotesi di riattivazione dei PAS, progetto portato avanti dal senatore Mario Pittoni, responsabile del Dipartimento Istruzione della Lega e vicepresidente della commissione Cultura a Palazzo Madama.

Secondo il leghista, infatti, “vanno anzitutto e con la massima urgenza riattivati e resi strutturali i percorsi formativi abilitanti all’insegnamento (Pas) per non disperdere il patrimonio d’esperienza di centinaia di migliaia di docenti da troppi anni confinati nelle graduatorie per le supplenze per inadempienze dell’Amministrazione”, annunciando di aver consegnato al Ministro Bianchi la bozza della norma.

La questione abilitazione deve essere vista all’interno di una riforma del reclutamento complessiva, che già, per certi aspetti, è stata già anticipata da Patrizio Bianchi e che vede il suo zoccolo duro nella formazione iniziale.

Quello che ancora rimane in fatti in bilico è il sistema di reclutamento in sé, soprattuto se per i precari ci sarà una fase transitoria che comprenda anche l’abilitazione prima di una eventuale stabilizzazione.

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?