Abilitazione e reclutamento: se ne parla sul blog

di Lalla
ipsef

Lalla – Tre gli interventi di oggi, del direttivo MIDA sul titolo di diploma magistrale, dell’On. Puglisi sulla necessità di una ricognizione delle graduatorie ad esaurimento e lo scritto di Libero Tassella di Professione Insegnante.

Lalla – Tre gli interventi di oggi, del direttivo MIDA sul titolo di diploma magistrale, dell’On. Puglisi sulla necessità di una ricognizione delle graduatorie ad esaurimento e lo scritto di Libero Tassella di Professione Insegnante.

Abilitazione: la questione del titolo magistrale
Direttivo MIDA – Il Mida (Movimento Insegnanti da Abilitare), ad integrazione del precedente comunicato, chiede che per i colleghi con titolo di scuola ed istituto magistrale vi sia  il riconoscimento dell’art. 197 del DL 297/94, ossia

Puglisi (Pd) “Occorre una ricognizione delle graduatorie per bandire i nuovi concorsi”
red – E’ quanto ha richiesto Francesca Puglisi, responsabile scuola per il Partito Democratico,  al ministro Profumo, prima di bandire i nuovi concorsi.

Il doppio tempo del reclutamento: il tempo delle graduatorie e il tempo del concorso
Libero Tassella (Professione Insegnante) – Da tempo ormai io sto sostenendo, con un’ipotesi sistemica di reclutamento articolata in nove punti, i due principi su cui oggi è in atto una petizione da parte di docenti precari, la fine del doppio canale e del precariato permanente e aggiungo strutturale, quello delle graduatorie sempre in piedi e sempre aperte o apribili. Credo che il reclutamento debba necessariamente avere un doppio tempo, il tempo della graduatoria e successivamente il tempo del concorso a cattedre.

www.diventareinsegnanti.orizzontescuola.it

Versione stampabile
anief
soloformazione