Abilitazione docenti, TFA e/o PAS? Si stabilirà in un disegno di legge

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nuovi percorsi di formazione e abilitazione del personale docente saranno stabiliti in un disegno di legge collegato alla manovra di finanza pubblica. L’intesa raggiunta tra Miur e sindacati FLCGIL, CISl, UIL, SNALS e GILDA. 

Il testo – si impegna il Miur – dovrà essere stilato dopo confronto approfondito con le organizzazioni sindacali.

La nota al DEf, resa nota ieri, parla di percorsi volti a  “garantire una maggior funzionalità e qualità del sistema nazionale di istruzione e formazione”.

Più nello specifico entra però il Segretario generale UIL Pino Turi, che anticipa “Un accordo basato su due pilastri: il primo attuato per decreto legge che indice un concorso straordinario per l’immissione nei ruoli già dal 1° settembre 2020; il secondo attuato con un disegno di legge collegato alla Finanziaria che consentirà, anche a coloro che non hanno tre anni di servizio nelle scuole statali, di acquisire l’abilitazione, sia con un percorso riservato che ordinario.”

Dunque potenziali partecipanti sono i docenti delle paritarie, i docenti di ruolo che non hanno il servizio richiesto dal concorso straordinario, i dottori di ricerca, i docenti dell’obbligo formativo dei percorsi professionali.

Obiettivo dei sindacati è quello di avere una procedura ordinaria e una straordinaria per l’abilitazione. TFA  a regime e PAS straordinario.

I dettagli dovranno essere concordati con il Miur.

Precari, Miur e sindacati firmano intesa. Concorsi, PAS, concorso riservato DSGA. IL TESTO DELL’INTESA

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione