Abilitazione all’insegnamento con dottorato di ricerca: Tar Lazio chiede chiarimenti al Miur

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il TAR del Lazio ha ordinato al MIUR con ordinanza n. 3186/2017 dei chiarimenti sul valore abilitante del dottorato di ricerca.

Il dottorato di ricerca – scrive il SAESE in un comunicato – è il massimo grado di istruzione ottenibile e, nonostante ciò, è poco spendibile ed apprezzato in Italia, soprattutto in ambito scolastico. Il Sindacato SAESE è riuscito ad ottenere dal Parlamento EU l’equiparazione tra l’abilitazione all’insegnamento e il dottorato di ricerca ma l’Italia non è obbligata a recepirla, e al momento pare che il MIUR non voglia farlo.

La beffa è che, sebbene sia stato un sindacato italiano a presentare ed ottenere la richiesta, ad accettare la norma sono stati gli altri Paesi europei. Adesso anche il TAR del Lazio con ordinanza n. 3186/2017 chiede dei chiarimenti all’Amministrazione centrale.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare