Abilitati TFA secondo ciclo senza supplenza, inizia la raccolta delle olive. Lettera

di redazione
ipsef

Salve orizzonte scuola, scrivo questa mail perchè ho visto che si stà preparando il terzo ciclo del TFA, con ingenti spese economiche che toccheranno i vincitori.

Ma prima di fare il terzo ciclo, perchè non sistemano quelli del secondo? Accumulare abilitati ed ancora abilitati.

Dopo la delusione del concorso, non ho neanche la cattedra, nessuna supplenza, formalmente sono un disoccupato abilitato, triste rima. In questi giorni anche a Castelvetrano c’è la raccolta delle olive ed io pensavo di andare in campagna a lavorare. Veramente vorrei stare in mezzo agli alberi a spiegere loro l’aerotecnica, o concetti di nautica, visto che non ho neanche una supplenza. Ma perchè non sponsorizzano i dottorati di ricerca o i master, visto che subordinano i TFA anche se rimani in terza fascia? Tranquilli, si insegna, ma non con il TFA come è toccato a me.

Orizzonte scuola ma se invio files ai miei ex allievi di quinto anno, dopo che per un anno ho costruito con grandi sacrifici, un rapporto didattico di fiducia, mettendo in pratica il concetto sconosciuto al Ministro, di continuità didattica, dopo che sono stati il primo mese di scuola senza Professore, cercando di integrare spiegazioni, senza farmi pagare, compio un reato? Che devo fare? Devo troncare con questi ragazzi ? Anche se qualcuno di loro mi chiede spiegazioni?

Niente, mi vado a cercare un posto come bracciante agricolo, almeno con gli alberi potrò applicare la mia continuità didattica. Ma non chiamatemi San Francesco, io non sono un santo, sono solo uno dei più istruiti braccianti che la buona scuola abbia partorito. Onori all’olio di Castelvetrano, conosciuto in tutto il mondo.

Professore Montalbano Fabrizio

Versione stampabile
anief anief
soloformazione