Abilitati TFA e PAS in GaE: anche Terni, Mantova, Firenze inseriscono ricorrenti e stipulano eventuali contratti

Stampa

Le graduatorie ad esaurimento in questi giorni sono oggetto di continue rettifiche in seguito alle ordinanze cautelari del TAR Lazio che dispongono l’inserimento con riserva dei ricorrenti.

E così accade, come già per la vicenda diplomati magistrale, che alcuni Uffici Scolastici si adeguino prontamente all’ordinanza del giudice e permettano ai ricorrenti la stipula di contratti sia a tempo determinato che indeterminato (con clausola risolutrice del contratto in caso di esito negativo della sentenza di merito) e che altri non diano seguito alla pronuncia del giudice, richiedano una notifica di ottemperanza, siano “ostili” al rifacimento delle graduatorie.

Un’odissea per i precari ricorrenti, lavoro in più per i dipendenti degli Uffici Scolastici, caos nelle nomine (spesso i docenti si presentano accompagnati dagli avvocati). Il tutto in attesa delle udienze di Camera di Consiglio, che si svolgeranno a partire dal 6 ottobre fino al mese di dicembre.

Al momento ad essere interessati sono esclusivamente coloro che sono destinatari della pronunce favorevoli del giudice, le ultime delle quali si sono avute giovedì scorso.

Graduatorie ad esaurimento, Anief: vanno inseriti tutti gli abilitati, il Tar Lazio non ha dubbi

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur