Abbonamenti scuole a quotidiani, periodici e riviste scientifiche, contributi fino al 90% delle spese: domande dal 14 ottobre al 13 gennaio. I bandi

WhatsApp
Telegram

E’ con nota del 20 settembre che il Ministero dell’Istruzione comunica la pubblicazione lo scorso luglio dei bandi della Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per l’informazione e l’editoria, con i quali si prevede l’erogazione di contributi a favore delle istituzioni scolastiche, consistenti in un importo pari al 90% delle spese sostenute nell’anno 2022 per l’acquisto di uno o più abbonamenti a quotidiani, periodici e riviste scientifiche e di settore, anche in formato digitale.

I bandi sono rivolti alle istituzioni scolastiche, sia statali che paritarie: il bando di cui all’articolo 1, comma 389, della legge n. 160 del 2019 è destinato alle scuole di ogni grado d’istruzione, mentre il bando di cui al comma 390 è destinato alle sole scuole secondarie di primo grado.

La misura, istituita nell’anno 2020 ed ora a regime, prevede due distinti contributi: il primo a favore delle istituzioni scolastiche di ogni grado di istruzione, per sostenere i costi per l’acquisto di abbonamenti a periodici e riviste scientifiche e di settore, in formato cartaceo o digitale, il secondo a favore delle istituzioni scolastiche secondarie di primo grado, per sostenere i costi per l’acquisto di abbonamenti a quotidiani, periodici e riviste scientifiche e di settore nell’ambito di programmi per la promozione della lettura inseriti nei Piani dell’Offerta Formativa.

La rilevazione verrà aperta il giorno 14 ottobre 2022 e sarà chiusa il giorno 13 gennaio 2023.

Per accedere alla rilevazione, a partire dal 14 ottobre 2022, bisognerà entrare nell’area SIDI (https://www.istruzione.it/accesso-sidi/) e seguire il seguente percorso: Applicazioni SIDI → Gestione Finanziario Contabile → Monitoraggio e rendicontazione → Rilevazioni → Contributo Editoria. All’interno del riquadro relativo alla rilevazione di interesse, sarà presente la guida operativa con le indicazioni per la compilazione e l’invio della domanda.

Nel caso di istituto comprensivo, la domanda potrà essere presentata per entrambi i bandi, a condizione che le spese e le relative fatture siano esposte in modo da essere distintamente riferibili alle due diverse tipologie di contributi.

In relazione al bando di cui al comma 389, sarà riconosciuto il rimborso massimo, pari al 90% della spesa sostenuta, ove questa non superi il limite di 900 euro, mentre in relazione al bando di cui al comma 390, sarà riconosciuto il rimborso massimo, pari al 90% della spesa sostenuta, ove questa non superi il limite di 750 euro. Ove le spese sostenute e dichiarate superino tali limiti, in presenza di eventuali risorse residue, si procederà all’integrazione del contributo.

nota MI

Bando 2022 – Comma 389 (Scuole ogni ordine e grado)

Bando 2022 – Comma 390 (Scuole Secondarie Primo Grado)

WhatsApp
Telegram

Avviso importante: come ottenere la Cessione del Quinto in Convenzione NoiPa senza pagare Commissioni e Spese d’istruttoria con PrestitoPiù