Abbandono scolastico, in 4 regioni del Sud quasi il 20% dei giovani ha solo la licenza media

WhatsApp
Telegram

Il tema dell’abbandono scolastico è stato sempre al centro del dibattito politico, ma, negli ultimi anni, alla prova dei fatti, si è sempre realizzato molto poco per arginarlo.

L’abbandono degli studi colpisce quei giovani che lasciano la scuola con la sola licenza media, senza conseguire ulteriori titoli di studio o qualifiche professionali. Dal punto di vista del sistema educativo si tratta, senza mezzi termini, di un fallimento formativo.

Cosa accade in Europa

In base ai dati Eurostat, l’Italia è al quarto posto in Europa per abbandono, peggio solo Malta, Spagna e Romania. Il 13,1% è un dato decisamente poco lusinghiero, ma se guardiamo all’interno delle regioni italiane i risultati sono ancora più allarmanti.

Cosa accade in Italia

Ai primi 5 posti della classifica troviamo infatti le 5 maggiori regioni del mezzogiorno. Al primo posto troviamo la Sicilia con un tasso di abbandono pari al 19,4%. Seguono Campania (17,3%) e Calabria (16,6%). Queste regioni, a cui si aggiunge anche la Puglia (15,6%), si trovano al di sopra della media nazionale. Dall’altro lato invece Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia, Molise, Emilia Romagna e Marche si trovano al di sotto dell’obiettivo Ue del 10%.

Attenzione, però. Nel sud i dati rimangono gravi, ma sono in diminuzione rispetto agli ultimi anni: nel 2019 il dato era del 18,2%, sceso al 16,3% nel 2020.

Le criticità, però, rimangano e il problema dell’abbandono scolastico rimane tema molto serio.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur