Abbandoni, dal Censis buone nuove. Ma “Neet” in aumento

di redazione
ipsef

red – Nel 2010 abbandoni in calo in quasi tutta la penisola, solo il centro mostra un aumento. I dati sono stati forniti dal Censis nel "45mo Rapporto sulla situazione sociale del Paese".

red – Nel 2010 abbandoni in calo in quasi tutta la penisola, solo il centro mostra un aumento. I dati sono stati forniti dal Censis nel "45mo Rapporto sulla situazione sociale del Paese".

Nel 2010 la quota di giovani tra i 18 e i 24 anni in possesso della sola licenza media è del 18,8%, in calo rispetto al 19,2% del 2009. Un dato importante, ma ancora lontano rispetto alla meda del 10% di abbandoni da raggiungere entro il 2020. Ma non è tutto positivo. Difatti il Centro mostra un abbandono in aumento con un 14,8% del 2010, contro il 13,5% del 2009. Note dolenti anche per la Sicilia (articolo specifico)

Il tasso nazionale di diploma delle superiori, però, si attesta intorno al 75% dei 19enni (in soldoni: uno su quattro non si diploma) e solo il 65% dei diplomati tenta ogni anno la carriera universitaria, e tra il primo e il secondo anno di corso gli abbandoni sono quasi il 20%.

In netto aumento è il fenomeno dei "Neet", giovani disoccupati che non studiano nè cercano lavoro. La crisi economica ha accentuato le percentuali che passano dal 20,5% del 2009 al 22,1% del 2010.

La Sicilia al primo posto per abbandoni scolastici

Versione stampabile
anief
soloformazione