A sorpresa Venditti al Giulio Cesare di Roma. Il cantautore ai ragazzi: “A scuola subivo bullismo. Mi salvò un pianoforte”

WhatsApp
Telegram

Antonello Venditti fa una sorpresa agli studenti del ‘Giulio Cesare’ di Roma. Oggi, in occasione dell’ultimo giorno di scuola, il cantautore romano ha voluto portare il suo saluto ai ragazzi e alle ragazze del noto liceo classico della Capitale, lo stesso che lui frequentò da giovane.

Eravamo 34 quelli della terza E…”, ha intonato Venditti, riporta l’agenzia Dire, entrando nell’Aula Magna dell’Istituto, dove una folla di studenti lo ha acclamato tra applausi e cori.

Eccoli, annamo!– ha detto Venditti rivolgendosi alla giovane platea– è la prima volta che partecipo all’ultimo giorno di scuola al ‘Giulio’, è una sorpresa più per me che per voi, è una ficata! Vi auguro ogni bene e ricordate che gli anni non si comprano!”.

Insieme a Venditti, presente anche il direttore generale della Siae, Gaetano Blandini, che rivolgendosi al cantautore ha detto: “Grazie Antonello, sei un pezzo importante della nostra storia”.

Ai tempi del liceo, dove tutto cominciò, tra le pene politiche, quelle amorose e il bullismo che subivo, ero introverso. Potevo soccombere. Mi salvò un pianoforte“, ha raccontato l’autore di “Notte prima degli esami”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur