“A settembre non si voti nelle scuole”: appello dei parlamentari alla ministra Lamorgese

Stampa

L’appello è firmato da Alessandro Fusacchia Paolo Lattanzio Lia Quartapelle Rossella Muroni Erasmo Palazzotto Vittoria Casa Flavia Piccoli Nardelli Gabriele Toccafondi Vanna Iori Senatrice PD Michela Montevecchi Lorenzo Fioramonti Emanuela Rossini Carla Ruocco Angela Schirò Elisa Siragusa Paolo Siani Orietta Vanin Virginia Villani

“Dopo mesi di chiusura delle scuole è necessario riportare tutti in classe il prima possibile e far sì che ciò avvenga senza ulteriori interruzioni, per consentire il veloce recupero degli arretrati: che sia formazione o socialità”, scrive su Facebook l’onorevole Fusacchia (Misto).

Insieme ad altre/i parlamentari della maggioranza di Camera e Senato abbiamo scritto alla Ministra Luciana Lamorgese per chiedere che le procedure elettorali vengano svolte non nelle scuole ma in altri locali disponibili sul territorio.

Una decisione di questo tipo -continua – avrebbe un impatto reale sugli studenti e servirebbe anche a dimostrare nei fatti come la scuola sia davvero la nostra priorità e come l’interesse di milioni di bambini e ragazzi venga prima di tutto il resto“.

Stampa

Black Friday Eurosofia, un’ampia e varia scelta di corsi d’aggiornamento pratici e di qualità con sconti imperdibili