Scuola secondaria di II grado, a settembre didattica mista o in caso di lockdown didattica digitale integrata

In via di pubblicazione le linee guida per la didattica digitale integrata o didattica a distanza. Del testo abbiamo pubblicato nella giornata di ieri la bozza, che contiene tutte le indicazioni, sebbene suscettibili di modifica, che dovranno essere utilizzate dalle scuole il prossimo anno.

Didattica mista

Tra le novità, sicuramente la possibilità di utilizzare una didattica mista per gli istituti superiori. La bozza richiede alle scuole di assicurare almeno venti ore settimanali di didattica in modalità sincrona con l’intero gruppo classe, con possibilità di prevedere ulteriori attività in piccolo gruppo nonché proposte in modalità asincrona secondo le metodologie ritenute più idonee.

“La didattica digitale integrata, – si legge nella bozza – intesa come metodologia innovativa di insegnamento-apprendimento, è rivolta a tutti gli studenti della scuola secondaria di II grado, come modalità didattica complementare che integra la tradizionale esperienza di scuola in presenza, nonché, in caso di nuovo lockdown, agli alunni di tutti i gradi di scuola, secondo le indicazioni impartite nel presente documento.”

Quali metodologie utilizzare?

La bozza da indicazioni precise, richiedendo l’utilizzo di metodologie didattiche centrate sul protagonismo degli alunni, la creazione di percorsi interdisciplinari, di rielaborazione condivise, costruzione collettiva della conoscenza etc.

Un passaggio specifico fornisce indicazioni sulle metodologie didattiche integrate, come “la didattica breve, l’apprendimento cooperativo, la flipped classroom, il debate”. Metodologie fondate sulla “costruzione attiva e partecipata del sapere da parte degli alunni che consentono di presentare proposte didattiche che puntano alla costruzione di competenze disciplinari e trasversali, oltre che all’acquisizione di abilità e conoscenze”.

Un vero e proprio rinnovamento della didattica per il quale la bozza raccomanda una formazione specifica dei docenti, al fine di affrontare “in maniera competente queste metodologie, al fine di svilupparne tutte le potenzialità ed evitare che, in particolare alcune di esse, si sostanzino in un riduttivo studio a casa del materiale assegnato.”

Scarica la bozza

A settembre didattica mista? Usa la Flipped classroom: corso con iscrizione e fruizione contenuti gratuite

Didattica a distanza, 9 corsi con iscrizione e fruizione contenuti gratuite

Didattica interdisciplinare: cos’è, come far interagire le discipline, come costruire un modulo – Corso con iscrizione e fruizione gratuite

Storytelling e digital storytelling nella didattica – corso con iscrizione e fruizione gratuite

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia