A settembre anche le supplenze da Graduatorie di istituto, termine preavviso per disponibilità: 24 o 12 ore a seconda dei giorni di incarico

WhatsApp
Telegram

La proposta di assunzione dalle graduatorie di istituto, per l’attribuzione delle supplenze brevi e saltuarie o di supplenze al 31 agosto o 30 giugno che non è stato possibile attribuire da GaE e GPS, deve essere trasmessa con un determinato preavviso. Differenza supplenze pari/superiori a 30 giorni e inferiori.

Graduatorie di istituto

Le graduatorie di istituto, com’è noto, si articolano in 3 fasce:

  • nella I fascia sono inseriti i docenti inclusi nelle GaE;
  • nella II fascia sono inseriti i docenti inclusi nelle GPS di prima fascia;
  • nella III fascia sono inseriti i docenti inclusi nelle GPS di seconda fascia.

Utilizzo graduatorie

Le graduatorie di istituto vengono utilizzate dai dirigenti scolastici per l’attribuzione delle supplenze brevi e saltuarie (malattia, maternità, infortuni…), i cui contratti hanno come termine ultimo quello relativo alle effettive esigenze di servizio. Le predette graduatorie, inoltre, in caso di esaurimento delle GaE e delle GPS, sono utilizzate anche per l’assegnazione delle supplenze al 30/06 o al 31/08.

Procedura

E’ l’articolo 13 dell’OM n. 112/2022, che disciplina l’aggiornamento delle GPS e l’attribuzione delle supplenze, ad indicare la procedura ai fini dell’assegnazione delle supplenze brevi.

In base al citato articolo, le scuole utilizzano la procedura informatica di consultazione delle proprie graduatorie, al fine di verificare quali aspiranti siano convocabili, ossia:

  • quelli parzialmente occupati, ai fini del completamento d’orario;
  • quelli totalmente inoccupati.

Consultate le proprie graduatorie, le scuole procedono ad interpellare gli aspiranti e ne riscontrano la disponibilità o meno ad accettare la proposta di assunzione, tramite la procedura informatica di convocazione presente nel sistema gestionale, procedura che va utilizzata per ogni tipologia di supplenza.

Preavviso, accettazione supplenza e presa di servizio

L’OM succitata presenta un’importante novità relativa alle supplenze inferiori a 30 giorni, in merito alle quali, nell’OM n. 60/2020, non era previsto alcun termine di preavviso, lasciando la decisione alle singole istituzioni scolastiche.

Nell’OM n.112/2022 leggiamo che la proposta di assunzione deve essere trasmessa:

  • per le supplenze pari o superiori a 30 giorni, con un preavviso di almeno 24 ore, rispetto al termine utile per la risposta di disponibilità da parte dell’aspirante;
  • per le supplenze inferiori a 30 giorni, con un preavviso di almeno 12 ore.

Dopo aver inviato le proposte di assunzione, il dirigente scolastico:

  1. acquisite le disponibilità da parte degli aspiranti, individua il destinatario della supplenza con riferimento all’ordine di graduatoria;
  2. acquisita, anche telematicamente, la formale accettazione da parte del destinatario della supplenza, assegna il termine massimo di 24 ore per la presa di servizio effettiva, salvo i casi previsti dalla normativa vigente.

Per le supplenze brevi fino a 10 giorni nelle scuole dell’infanzia e primaria, con il supporto del sistema informativo, sono attivate particolari e celeri modalità di interpello con immediata presa di servizio.

Atti

La visualizzazione della posizione di graduatoria, consultata ai fini dell’attribuzione della supplenza, deve essere stampata nel medesimo giorno della consultazione; la predetta stampa resta agli atti della scuola e va inserita nel fascicolo relativo alla supplenza attribuita, fatta salva l’eventuale gestione informatizzata degli atti.

Le istituzioni scolastiche, infine:

  • all’atto dell’accettazione da parte dell’aspirante, comunicano al sistema informativo i dati relativi alla supplenza, al fine di assumere a sistema e di rendere fruibili per le altre istituzioni scolastiche le situazioni aggiornate;
  • comunicano le eventuali rinunce, mancata presa di servizio e abbandono, ai fini dell’applicazione delle previste sanzioni (cui dedicheremo un apposito articolo).

Cosa deve contenere la proposta di assunzione

La comunicazione relativa alla proposta di assunzione deve contenere:

  • i dati essenziali relativi alla supplenza, ossia la data di inizio, la durata, l’orario complessivo settimanale, distinto con i singoli giorni di impegno;
  • il giorno e l’ora entro cui tassativamente deve pervenire il riscontro alla convocazione;
  • le indicazioni di tutti gli idonei contatti della scuola.

Nel caso di comunicazione diretta a più aspiranti (convocazione multipla), la stessa deve, inoltre, contenere:

  • l’ordine di graduatoria in cui ciascuno si colloca rispetto agli altri contestualmente convocati;
  • la data in cui sarà assegnata la supplenza, così che gli aspiranti, che hanno fornito la propria disponibilità  e non sono risultati assegnatari della supplenza, possano considerarsi liberi da ogni vincolo di accettazione.

Graduatorie GPS: ecco ORDINANZA e TABELLE TITOLI. 

La consulenza

È possibile richiedere consulenza all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale)

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur