A scuola solo col green pass se c’è un focolaio, niente obbligo vaccinale per docenti e Ata. Le proposte delle Regioni al governo

WhatsApp
Telegram

Raccomandazione alla vaccinazione per docenti e Ata prevedendo che in caso di focolai a scuola possa seguire le lezioni in presenza soltanto chi ha il green pass ma anche estensione dell’obbligo di certificazione verde modulato sulla base del contesto epidemiologico territoriale.

È questa la proposta dei governatori alla fine della prima riunione convocata dal presidente Massimiliano Fedriga in vista del decreto che il governo deve approvare per fronteggiare l’aumento dei contagi causati dalla variante Delta.

Così come segnala il Corriere della Sera, le Regioni chiedono di superare la didattica a distanza prevedendo “una forte raccomandazione alla vaccinazione per il personale scolastico e universitario, sia docente che tecnico-amministrativo”.

Se si crea un focolaio“prevedere la prosecuzione dell’attività scolastica e universitaria in presenza per i soli soggetti in possesso della certificazione verde”.

Per arrivare all’obiettivo di immunizzare il maggior numero di studenti, dai 12 ai 18 anni, e insegnanti sono state chieste maggiori dosi di vaccini Pfizer e Moderna questo anche per implementare le dosi negli over 60 che hanno dei timori nell’usare Astrazeneca. Domani è previsto un nuovo incontro.

Green pass, obbligo vaccinale e parametri per i colori delle Regioni. Mercoledì pomeriggio Consiglio dei ministri

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito