“A scuola si imparerà l’educazione alimentare”. L’annuncio del ministro Valditara

WhatsApp
Telegram

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, è stato in visita al Villaggio Contadino di Coldiretti allestito a Bari. Il Ministro, nel corso dell’evento, ha annunciato che verranno dedicate ore di lezione all’educazione alimentare.

“L’educazione alimentare è essenziale per prevenire i rischi per la salute, garantire una crescita sana e proteggere l’ambiente”, ha aggiunto il Ministro.

“L’educazione indirettamente coinvolgerà anche le famiglie, perché puntiamo sul fatto che il ragazzino quando torna a casa dica ai genitori ‘guarda come si mangia bene e sano”, ha spiegato Valditara. “Oggi noi firmiamo un protocollo molto importante. Che non riguarda soltanto la qualità del cibo nelle mense dei ragazzi. Ma riguarda più in generale il tema dell’educazione alimentare nelle scuole e quindi è una collaborazione molto positiva. Che fra l’altro si svilupperà con una iniziativa a favore di tutti i docenti”.

Come segnala La Gazzetta del Mezzogiorno, Valditara ha sottolineato l’importanza dell’educazione alla cittadinanza e ha riferito di aver siglato un accordo con il Ministero dei Trasporti e quello dell’Interno riguardo l’educazione stradale, poiché gli incidenti stradali rappresentano la principale causa di morte tra i giovani.

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito ha inoltre annunciato l’assegnazione di 166 milioni di euro per gli istituti agrari, alberghieri e nautici, e di altri 64 milioni per gli istituti alberghieri agrari leader negli ITS.

Valditara sta preparando una riforma significativa dell’istruzione tecnico-professionale, con particolare attenzione alla valorizzazione di tutti gli istituti agrari e alberghieri e dell’intera filiera tecnico-professionale, pilastro del sistema produttivo italiano.

“Questi settori devono diventare percorsi formativi di primo livello”, ha aggiunto il Ministro. “Investiremo risorse e costruiremo una filiera in modo da garantire un percorso di continuità con gli ITS, puntando sull’orientamento affinché gli studenti e le loro famiglie siano consapevoli delle opportunità future. Ci sono incredibili possibilità occupazionali con ottimi stipendi e, quindi, la possibilità di sviluppare numerose competenze nella valorizzazione dei talenti di ciascuno”.

WhatsApp
Telegram

AggiornamentoGraduatorie.it: GPS I e II fascia, calcola il tuo punteggio