A scuola con fucili e katane: lo scherzo di Halloween costa una denuncia per procurato allarme a 3 giovani

WhatsApp
Telegram

A Montesilvano, in provincia di Pescara, la festa di Halloween a scuola si trasforma in un momento di panico tanto che sono dovuti intervenire gli uomini della Questura.

Tre giovani appena maggiorenni, si sono presentati fuori dall’istituto comprensivo di Montesilvano, mascherati e con fucili soft air e katane, organizzando uno scherzo fin troppo reale, che però ha messo subito ansia ai genitori e a tutti i presenti, tanto da spingerli a chiamare le forze dell’ordine, si legge su Il Messaggero.

Pertanto, in un attimo sono scattate tutte le misure di sicurezza previste per gli eventi di alto pericolo e più equipaggi, perfettamente coordinati tra loro, hanno raggiunto il luogo dell’allarme.
Gli agenti hanno rintracciato i tre ancora con il fucile in mano e interrogati dalla Polizia hanno cercato di spiegare la loro sortita proprio riconducendola a uno scherzo di Halloween.

I tre ragazzi sono stati portati in questura dove sono stati sottoposti alle procedure di rito e denunciati per procurato allarme e per porto abusivo di armi, cioè quelle katane che loro hanno usato come oggetti di scena e che invece sono armi a tutti gli effetti. In aggiunta la sanzione amministrativa che hanno ricevuto proprio per avere portato in un luogo pubblico, senza giustificato motivo, i fucili di tipo softair.

WhatsApp
Telegram

Concorso Dirigenti scolastici, preselettiva superata? Preparati per lo scritto