A Misano Adriatico oltre un milione di euro per la messa in sicurezza sismica delle scuole

“Per primi in Emilia-Romagna abbiamo chiesto che la riapertura di spazi di socialità per i più piccoli e i giovani venisse considerata una priorità: attività e centri estivi, e soprattutto la scuola.

Vogliamo che riapra a settembre, in presenza in aula, e che il Governo avvii un massiccio piano di investimenti pluriennale sulle strutture scolastiche e il personale, docente e non”.

Così il presidente emiliano-romagnolo e della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, tocca il tema della scuola in una visita a Misano Adriatico, dove sono stati consegnati agli alunni di tre classi della 5/a elementare il diplomino di fine scuola.

“Guardare questi bambini e queste bambine – sottolinea Bonaccini – è vedere sì il nostro presente ma, soprattutto, il nostro futuro e questo ci impegna nella costruzione di un mondo capace in primo luogo di accoglierli, secondo i loro talenti e le loro inclinazioni, stimolando la loro creatività e intelligenza. Per questo è importante anche avere edifici scolastici adatti, confortevoli e sicuri. E qui a Misano – conclude – attraverso fondi della Protezione civile regionale per oltre 1,1 milioni di euro, abbiamo deciso di investire per la messa in sicurezza sismica del plesso scolastico”.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia