A lezione di Costituzione nelle aule parlamentari. Nuovi bandi per le scuole

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Anche quest’anno alcuni studenti potranno sedersi in un’aula e su banchi molto particolari: quelli parlamentari.

Anche quest’anno saranno riproposte le visite guidate delle scolaresche all’interno dei palazzi della politica.

Si tratta di uno dei progetti previsti da Miur e Parlamento a sostegno dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione” che il prossimo anno, come previsto per legge, lascerà il posto all’insegnamento di Educazione Civica.

Sono infatti stati rinnovati bandi, già disponibili online, per sostenere la scuola nella formazione di cittadine e cittadini attivi e partecipi, consapevoli dei loro diritti e dei loro doveri, diffondere i valori della Costituzione e quelli dell’integrazione europea.

Quest’anno però sarà caratterizzato da una novità: un nuovo concorso sulla tutela e sostenibilità ambientale. L’iniziativa “Senato & Ambiente” è frutto della collaborazione tra il Senato e il MIUR. Rivolto alle scuole secondarie di II grado, il progetto fa parte dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento. 

Palazzo Madama sarà oggetto anche di un altro concorso:  “Un giorno in Senato“. Gli studenti vincitori del concorso, inserito anche questo nei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, approfondiranno i meccanismi del procedimento legislativo nelle sue diverse fasi. A Palazzo Montecitorio proseguono le “Giornate di formazione” organizzate dalla Camera dei deputati. Le visite permetteranno alle ragazze e ai ragazzi di entrare direttamente nei luoghi delle Istituzioni parlamentari e conoscerne “sul campo” il ruolo e le funzioni.

Sarà anche riproposto il il concorso “Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione“, bandito sin dal 2007 da Senato, Camera dei Deputati e Miur. L’iniziativa è rivolta alle scuole secondarie di II grado allo scopo di premiare i progetti – video, e-book, siti internet e blog – che saranno capaci di valorizzare la Costituzione e dimostreranno capacità di ricerca, originalità, efficacia didattica e competenza comunicativa.

Come si legge sull’Ansa, sono previsti premi speciali per l’utilizzo delle tecnologie informatiche più avanzate informatiche e per progetti di promozione della legalità, con una cerimonia finale prevista per il 2 giugno 2020, festa della Repubblica, nell’Aula di Montecitorio.

I ragazzi potranno continuare a costruire il linguaggio della politica con l’iniziativa avviata dal 2009, “Parlawiki-Costruisci il vocabolario della democrazia“, ideato dalla Camera dei deputati e dal MIUR per le classi quinte delle scuole primarie e le secondarie di I grado, che potranno illustrare alcune “parole chiave” della democrazia attraverso il linguaggio multimediale.

I bandi sono consultabili in sezioni appositamente dedicate sui siti www.senatoperiragazzi.it, giovani.camera.it e www.cittadinanzaecostituzione.it

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione