A Forte dei Marmi la campanella suonerà al mare: il progetto per gli alunni della primaria durerà tre settimane

WhatsApp
Telegram

Un’esperienza unica e speciale dal nome la “Scuola del Mare a Forte dei Marmi”. Per tre settimane a partire dal 19 settembre fino al 7 ottobre i bambini di tre classi prime delle scuole elementari avranno un’aula speciale: a cielo aperto e con vista privilegiata, quella del mare.

Il progetto, supportato dall’Amministrazione Comunale, è stato ideato dall’Istituto comprensivo di Forte dei Marmi per accogliere direttamente sul mare i bambini delle classi prime delle scuole elementari “G. Carducci”, “G. Pascoli” e “Don L. Milani” in un contesto marino che possa fare da filo conduttore tra la scuola dell’infanzia e la scuola primaria e faciliti nei bambini l’inserimento nella nuova realtà didattica nel modo più confortevole ed accogliente possibile. Uno scenario naturale che attraverso le sue risorse sarà anche uno strumento didattico unico capace di catturare l’interesse, l’attenzione e la partecipazione di tutti, seguendo un vero percorso di continuità didattica.

“Il presupposto dell’Outdoor Education – spiegano dall’Istituto Comprensivo – considera l’ambiente esterno fondamentale per l’apprendimento del bambino tanto quanto l’apprendimento all’interno delle mura. Riteniamo quindi che sia necessario integrare le attività “dentro l’aula” con quelle “fuori dall’aula” per offrire ai bambini stimoli diversi su differenti livelli cognitivi. La vita all’aria aperta offre al bambino tantissimi stimoli che l’ambiente interno da solo non può minimamente uguagliare, stimoli su differenti livelli cognitivi, che vanno dall’aspetto motorio, a quello visivo, uditivo, tattile, olfattivo, gustativo e di socializzazione. Ciò che accade nel mondo esterno è imprevedibile e pone il bambino di fronte a risposte inaspettate, stimola la sua capacità di adattamento e di risoluzione dei problemi.”

La Scuola del Mare vedrà i bambini fare regolari attività scolastiche quali Educazione linguistica con lezioni di pregrafismo sulla sabbia, letture animate, ascolto e comprensione; attività logico, matematiche e scientifiche attraverso la raccolta di materiali come legnetti e conchiglie, con successiva descrizione e seriazione; osservazione delle specie animali e vegetali dell’area protetta “Le Dune; educazione all’Immagine con riproduzione di paesaggi ed elementi paesaggistici; educazione Motoria con giochi di gruppo in spiaggia; educazione Musicale, dall’ascolto al canto, alla costruzione di piccoli strumenti musicali per accompagnamento ritmico, body percussion; educazione Civica con insegnamento delle regole del mare, della navigazione, la sicurezza in acqua e sulla spiaggia.

ll mare continua dunque ad essere protagonista di Forte dei Marmi assumendo una valenza non solo turistica ma anche educativa.

“E’ davvero un privilegio godere del mare di settembre, fortuna che gli abitanti di Forte dei Marmi i turisti dell’ultima ora conoscono bene – affermano il sindaco Bruno Murzi e Elisa Galleni assessore alla Pubblica Istruzione – e siamo davvero felici che con questo progetto condiviso e supportato con entusiasmo dalla nostra Amministrazione anche i più piccoli potranno beneficiare di questa grande risorsa. Abbiamo messo a disposizione per gli alunni e i docenti la Spiaggia comunale dei Bambini, stabilimento balneare che ospita i centri estivi. E siamo convinti che questa idea da sperimentale possa diventare molto di più, perché il nostro è un territorio ricco di stimoli ambientali e oltretutto favorito anche da un clima mite soprattutto nei mesi di settembre e ottobre. Quale migliore scuola naturale di questa?”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur