A Bologna in una classe quinta primaria solo un alunno con cittadinanza italiana

WhatsApp
Telegram

A Bologna, alla scuola Federzoni, in una quinta classe di scuola primaria c’è un solo bimbo di cittadinanza italiana su 21 iscritti.

“Sulla carta è vero, abbiamo tanti alunni stranieri: nella mia quinta, tutti tranne uno – racconta a La Repubblica la maestra Francesca La Ganga, 50 anni, 23 passati in cattedra – per me però sono tutti miei bimbi, italiani e uguali. Nella nostra scuola vengono da 28 Paesi diversi, solo nella mia classe se ne contano 9, ci sono bambini con genitori che vengono dalla Nigeria e dalle Filippine, dal Bangladesh o dal Marocco. Ma quando studiamo gli antichi romani vanno tutti molto fieri: “Ha visto, maestra, come siamo forti? Che bell’impero che avevamo?” Io sorrido, perché penso che in fondo è vero, abbiamo un grande mondo a disposizione“.

L’insegnante, a proposito dell’unico alunno con cittadinanza italiana, racconta: “Tutti gli altri venivano da posti esotici – racconta la maestra – così a un certo punto si è inventato di essere nato a New York, invece che a pochi metri dalla scuola“.

Quando ho visto che c’era solo un bimbo italiano iscritto alla prima, ho pensato che sarebbe durato due settimane e che poi i genitori lo avrebbero ritirato – spiega la maestra – invece la famiglia è stata aperta e collaborativa e lui ha vissuto questi 5 anni in serenità, insieme agli altri“.

L’insegnante spiega però che gli alunni italiani torneranno presto nella scuola in cui insegna: “nelle prossime 4 prime, il 32% dei bimbi è italiano – dice Francesca – questo vuol dire che i genitori del quartiere ci hanno capite, non eravamo pazze o strane. Volevamo solo far leggere Gianni Rodari a tutti e ce l’abbiamo fatta“.

Abbiamo riportato che il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha fornito alcuni dati sulla presenza di alunni stranieri in Italia.

Viale Trastevere ha comunicato i dati della presenza straniera nelle scuole italiane per l’anno scolastico in corso, ovvero il 2022/2023. Complessivamente, quasi 889.000 alunni sono iscritti nelle scuole statali e paritarie italiane, di cui 814.500 nelle prime e 74.500 nelle seconde.

Per quanto riguarda la presenza degli alunni con entrambi i genitori stranieri, è possibile analizzare i dati percentuali soltanto delle scuole statali, di cui è noto il numero aggiornato di alunni totali. La percentuale di bambini stranieri nella scuola dell’infanzia è del 13,4%, mentre alla scuola primaria raggiunge il 14,0%. In entrambi i segmenti scolastici, la presenza multietnica è prossima a un bambino su sette, con percentuali che raggiungono il 28% in Emilia-Romagna, il 25% in Lombardia e il 24% in Veneto.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti 30-60 CFU, apertura straordinaria e full immersion nel mese di luglio. Contatta Eurosofia