A 97 anni ex insegnante di matematica sogna un incontro con i suoi studenti: i social si mobilitano

WhatsApp
Telegram

Alcune storie superano persino l’immaginazione, come quella dell’ex insegnante di matematica Fiorella Ingrao, nata nel 1925, che vanta 97 anni e una lucidità invidiabile.

La donna desidera rincontrare i suoi compagni di liceo, quelli del famoso Giulio Cesare di Roma, frequentato durante la seconda guerra mondiale.

Secondo quanto riporta l’Ansa, Fiorella ha un desiderio: rivedere i suoi compagni di classe che hanno frequentato con lei il Liceo Classico Giulio Cesare di Roma. La nonna, che utilizza con disinvoltura Google e WhatsApp, ha chiesto alla nipote Valentina di diffondere sui social la sua lettera.

L’ex insegnante ha ancora in mente alcuni dei suoi ex compagni di classe: la capoclasse Di Cristofaro, la bella Pescatori, la bravissima Todaro, i fratelli Occorsio e i fratelli Simonetti. Fiorella ricorda anche i suoi professori della sezione B del liceo romano: il dantista Martinelli e la professoressa di Matematica e Fisica Bardone.

Nel frattempo, il suo appello ha generato innumerevoli condivisioni.

Dopo il trionfo dell’appello, Fiorella ha desiderato esprimere la sua gratitudine a coloro che hanno condiviso parole di sostegno su Facebook, per lo più ex allievi: “Cari amici, ho letto tutte le vostre risposte al mio appello e mi sono sentita avvolta in un caloroso e affettuoso abbraccio, che ha suscitato in me una profonda emozione, accompagnata da un’accelerazione del battito cardiaco e qualche lacrima! Il mio pensiero è corso rapidamente indietro nel tempo, attraverso la mia spensierata giovinezza e la mia seria, ma non rigida, maturità”. Fiorella non si lascia scoraggiare e fornisce ulteriori dettagli sui suoi ex compagni, anche in tono scherzoso e delicatamente allusivo: “Vittorio Lumia era un giovane affascinante e, alla fine della scuola, scrisse sul mio quaderno dei ricordi scolastici, che all’epoca era di moda, il ritornello di una romantica canzone d’amore che apprezzai moltissimo. È un peccato che gli eventi successivi ci abbiano separato, altrimenti… chissà come sarebbe finita!”.

La vita, tuttavia, ha preso una direzione diversa: “Mi sono sposata con un medico e ho avuto una vita serena con tre splendide figlie che mi hanno dato soddisfazioni in ogni ambito. Ora sono nonna di due meravigliosi nipoti e di una dolcissima nipotina grazie alla quale ho potuto intraprendere questa avventura, e la mia vita continuerà serena finché il Signore vorrà”.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€