9.600 cattedre e Carta del Docente tagliate, il Ministero dell’Economia boccia l’emendamento per salvarle. Pnrr in stallo

WhatsApp
Telegram

Sospesa la votazione del decreto 36 contenente tra le altre cose misure di riforma . Si aggiorna lunedì entro la mattina. Votati tutti gli emendamenti, tranne il maxi che prevedeva alcuni interventi per la scuola nel tentativo di evitare i tagli previsti. Nessun via libera al momento, si rimanda la votazione

È ancora stallo in Senato sull’emendamento che riguarda la scuola, unico rimasto in sospeso tra quelli esaminati dalle commissioni Affari costituzionali e Istruzione del Senato.

Le commissioni hanno infatti terminato il voto di tutti gli altri emendamenti, e si sono fermate per una pausa in attesa che il capitolo sulla scuola si sblocchi. Il braccio di ferro è ancora tra Governo e Parlamento: i senatori avevano presentato il testo di un maxi emendamento, che tra le altre cose evitava il taglio al personale docente, ma Mef, ministero dell’Istruzione e Ragioneria dello Stato non hanno accolto le richieste.

Secondo quanto si apprende, la maggioranza è compatta nel difendere il proprio testo, mentre da parte del Governo ci sarebbe una chiusura su tutti i fronti che riguardano la spesa.

Ricordiamo, infatti, che per finanziare il piano di formazione dei docenti italiani è previsto nel testo del PNRR un taglio di quasi 10mila cattedre e della Carta del Docente che da 500 potrebbe essere portata a 370 euro, che serve proprio per la formazione del personale.

Si tratta di voci di risparmio e reinvestimento sui quali il Ministero dell’Economia avrebbe dato lo stop per cercare fonti finanziarie alternative

Nel maxi-emendamento anche altri interventi, sui quali non si hanno notizie circa l’approvazione da parte del MEF.

  • istituzione di percorsi abilitanti per tutte le categorie di insegnanti,
  • allungamento della fase transitoria per superare il precariato storico,
  • riapertura delle graduatorie di merito degli idonei nei concorsi
  • revisione dello scritto per i concorsi a cattedra con eliminazione delle crocette

Il tempo per una riformulazione del capitolo scuola che punti a mitigare i tagli sembra ormai in dirittura d’arrivo. Possibile che lunedì vengano eliminati dal testo dell’emendamento la parte sul salvataggio delle cattedre e probabilmente anche della Carta del Docente.

È in programma una nuova riunione in Senato con il Governo lunedì mattina. Il decreto legge è atteso in Aula lunedì pomeriggio.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur