8×100 alle scuole, la proposta di mandaloascuola.it

di
ipsef

red – La scuola è il crogiolo culturale del Paese, ma la contrazione della spesa pubblica causata dalla globalizzazione l’ha investita drammaticamente. Cosa fare?

red – La scuola è il crogiolo culturale del Paese, ma la contrazione della spesa pubblica causata dalla globalizzazione l’ha investita drammaticamente. Cosa fare?

La proposta che giunge dal Movimento Mandalo a Scuola:

E’ possibile espandere la spesa pubblica dedicata alla scuola, senza aumentare il carico fiscale. Si. E non è magia.

Basta inserire nella formulazione dell’8×1000 la possibilità di indicare esplicitamente la “scuola pubblica” come destinataria della percentuale fiscale.

  • Proponiamo che la legge 20 maggio 1985, n. 222 venga in tal senso emendata.
  • Proponiamo che il gettito così raccolto, confluisca in un Fondo istituito presso il Ministero delle Infrastrutture e dedicato esclusivamente alla sicurezza e all’adeguamento funzionale degli edifici scolastici.
  • Proponiamo che il Ministero spenda il denaro raccolto sulla base di convenzioni firmate con gli Enti Locali proprietari degli edifici scolastici.
  • Proponiamo che il Ministero pubblichi entro Novembre di ogni anno dettagliato rapporto sull’ammontare delle entrate e sugli interventi conseguentemente finanziati.

Il sito mandaloascuola.it

Il video con il quale si comunica che l’8×100 alle scuole è ormai all’odg del Governo

Versione stampabile
anief anief
soloformazione