85.000 posti liberi dopo la mobilità, se si utilizzassero tutti per le immissioni in ruolo si svuoterebbero graduatorie

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Libero Tassella Scuola Bene Comune – 85.000 posti vacanti dopo la mobilità, per SBC tutte alle immissioni in ruolo per svuotare le graduatorie.

85.000 sono i posti vacanti dopo le operazioni di mobilità 2020/21, teoricamente si potrebbero fare immissioni in ruolo sul 100% di questi posti, ma si faranno solo sul numero dei posti del turn over, (cioè i pensionamenti 2020) come preannunciato dalla stessa Ministra Azzoina nella Conferenza Stampa a Palazzo Chigi la scorsa settimana, quindi su un numero di posti largamente inferiore rispetto ai posti realmente vacanti nell’rganico di diritto 2020/21 ( 85.000)

Sempre che il Mef li autorizzi.

Ricordo che lo scorso anno furono autorizzate 53.000 immisdioni in ruolo.

E il numero del turn over docenti quest’ anno é molto basso 23.337 per garantire una significativa stabilizzazione pur in presenza di posti vacanti.

In questo modo ci chiediamo quando saranno esaurite le graduatorie esistenti finalizzate alle immissioni in ruolo, le Graduatorie di merito 2026 e 2010 non che le Gae ?

Per SBC le immissioni andrebbero fatte sul 100% dei posti vacanti ( 85.000) per garantire quella stabilizzazione del personale e quella continuità didattica di cui tanto si parla ma poco si pratica. É una vertenza che bisogna affrontare.

Noi l’abbiamo segnalata. Sta alle OO.SS., ai partiti, agli insegnanti interessati precari in perenne attesa combatterla.

Versione stampabile
Argomenti: