80mila supplenze in più per emergenza Covid: richiesta potrebbe essere bocciata. Incremento docenti solo per infanzia e primaria

Supplenze in più per far fronte all’emergenza sanitaria potrebbero essere destinate solo alla scuola di infanzia e primaria. 

La richiesta di un incremento dell’organico dei docenti di un 10 -15%, quindi fino a 80 mila docenti, sarà formalizzata oggi dalla task force guidata dal prof. Patrizio Bianchi oggi in Commissione Cultura alla Camera.

Ma la richiesta, anticipa Italia Oggi, potrebbe essere bocciata dal Governo. Piuttosto si pensa ad interventi mirati, legati alla realtà territoriale.

Docenti in più serviranno sicuramente nelle scuole di infanzia e primaria, dove si pensa di organizzare la didattica in piccoli gruppi. E per realizzare l’obiettivo sono già stati stanziati 400 milioni, come avevamo anticipato il 23 maggio.

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!