80 euro in busta paga, c’è il Decreto. Renzi: “stringeremo la cinghia alla politica e all’amministrazione”. ANIEF: “la maggior parte dei docenti non prenderà nulla”

Di
WhatsApp
Telegram

red – Un provvedimento ad hoc per il taglio dell’Irpef che porterà ad un aumento degli stipendi fino ad 80 euro mensili per 6milioni e mezzo di persone. Nessun taglio agli stipendi dei docenti universitari e nessun taglio alla sanità, stanziati 7 miliardi per l’anno 2014 e 15miliardi per il 2015

red – Un provvedimento ad hoc per il taglio dell’Irpef che porterà ad un aumento degli stipendi fino ad 80 euro mensili per 6milioni e mezzo di persone. Nessun taglio agli stipendi dei docenti universitari e nessun taglio alla sanità, stanziati 7 miliardi per l’anno 2014 e 15miliardi per il 2015

Appena terminata la conferenza stampa del Premier Renzi, dopo l’approvazione del Decreto per il taglio dell’Irpef.

Le coperture finanziarie

Nessun taglio a sanità e stipendi prof universitari, ma sale al 20%, dal 12% finora previsto, l’aliquota dell’imposta sulle quote rivalutate di Bankitalia, viene abolita l’esenzione postale durante le campagne elettorali.

Seguici su FaceBook Tutte le news in tempo reale

"Lasceremo alle amministrazioni – ha detto Renzi – cosa tagliare, mettendo online tutte le spese delle amministrazione locale. Per il primo anno qualche milione di euro, ma in prospettiva una "rivoluzione".

240mila euro annui lordi (20mila euro al mese) come tetto massimo per i dirigenti della PA. Alla minaccia da parte dei dirigenti di andare nel privato, Renzi risponde che scriverà loro una lettera di raccomandazione.

Riduzione delle auto blu.

Dalla lotta all’evasione 300mln di euro, quelli certificati degli ultimi tre mesi.

150mln dagli F35

Rai contribuirà con 150mln di euro vendendo Rai way e riorganizzare le sedi regionali, se vorrà, altrimenti dovrà trovare un’alternativa.

Dalla cancellazione province deriveranno 100mln di euro.

2mld deriveranno da tagli ad enti locali, regioni e Stato per l’acquisto dei beni e servizi.

Meno spreco di spazi negli uffici pubblici. 44mq ad impiegato, in altri paesi 12 mq. Obbligo legislativo di 24 mq. Che costringerà a rivedere la questione degli affitti.

Le municipalizzate che costano annualmente 1mld e mezzo di disavanzo saranno sofltite da 8mila a mille aziende.

Il primo commento giunge dall’ANIEF: "bonus 80 euro, insegnanti beffati anche stavolta: la maggior parte non prenderà nulla"

Infatti, dice Marcello Pacifico, "lo stipendio medio di chi opera nella scuola è di circa 29.500 euro, quindi superiore alla soglia massima di chi beneficerà degli sgravi fiscali."

Come funzionerà l’assegnazione del bonus? Vedi la tabella di Repubblica

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur