80 docenti universitari contro il DDL Scuola. Anche stavolta Renzi dirà che non hanno capito o letto?

WhatsApp
Telegram

Vivalascuola presenta 80 voci di docenti universitari a cui abbiamo chiesto 5 righe sul DDL sulla scuola in discussione al Senato, accompagnate da una riflessione di Giovanna Lo Presti

Vivalascuola presenta 80 voci di docenti universitari a cui abbiamo chiesto 5 righe sul DDL sulla scuola in discussione al Senato, accompagnate da una riflessione di Giovanna Lo Presti

Giorgio Morale presenta "una raccolta di dichiarazioni in cui emerge la pluralità e varietà delle voci, ognuna con un proprio timbro e con lo spessore di una storia e una cultura, eppure tutte convergenti non tanto nella contrarietà alla “Buona Scuola” di Matteo Renzi, quanto nella difesa dei valori dell’istruzione e della formazione.

Così, mentre la “renzianissima” delle riforme non supera l'esame di costituzionalità in Senato, il Presidente del Consiglio, dopo aver unito il fronte sindacale, riesce anche nell’impresa di colmare il tradizionale scollamento tra scuola e università. In pochi giorni tanti docenti hanno risposto al nostro appello che lamentava la scarsa presenza dell’università nel dibattito sulla “riforma“. E il giudizio è pressoché unanime: questo DDL vuole riportare quella che è stata una delle scuole migliori al mondo alle vergogne del Ventennio: gerarchia e autoritarismo. Con l’aggiunta delle vergogne dell’oggi: marketing, aziendalismo, svalutazione dell’istruzione.

Anche stavolta Matteo Renzi dirà che i professori non hanno capito o non hanno letto? I docenti universitari che vogliano ancora aderire possono scriverci 5 righe a [email protected]"

Leggi Vivalascuola.it

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Corso tecnico/pratico di Eurosofia a cura di Evelina Chiocca, Ernesto Ciracì, Walter Miceli