730 precompilato, Consiglio dei Ministri dà il via. Sarà il fisco a raccogliere i dati

WhatsApp
Telegram

Ieri è stato varato dal Consiglio dei Ministri il modello 730 precompilato, si sperimenterà sui redditi del 2014. 850mila dichiarazioni contengono oneri legati alla scuola.

Ieri è stato varato dal Consiglio dei Ministri il modello 730 precompilato, si sperimenterà sui redditi del 2014. 850mila dichiarazioni contengono oneri legati alla scuola.

Il Consiglio dei Ministri del 30 ottobre ha approvato il decreto legislativo contenente disposizioni in materia di semplificazioni fiscali. Il provvedimento contiene inoltre numerose misure di semplificazione e snellimento di adempimenti relativi alle persone fisiche, alle società e ai rimborsi fiscali.

In questo modo si dà avvio alla dichiarazione dei redditi precompilata per i dipendenti e i pensionati. Il fisco raccoglierà i dati e li invierà al contribuente che dovrà verificare l'esattezza e la completezza.

Nella slide che accompagna il comunicato del Governo, è scritto che sono 850mila i modelli 730 nei quali sono inseriti oneri legati alla scuola

Si tratta di svariate voci che vanno dai corsi di istruzione secondaria di primo e secondo grado, sia pubbliche che private, all'asilo nido, al canone di locazione per gli studenti fuori sede, alle spese per le prove di accesso ai corsi universitari e spese per le tasse universitarie.

 

Approfondisci

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur