Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

730 precompilato con spese di istruzione: anche la mensa rientra in via automatica?

Stampa

Anche le spese della mensa e del pre e post scuola saranno comunicate obbligatoriamente dalle scuole per essere inserite nel precompilato in via automatica?

Qualche giorno fa abbiamo diffuso la notizia che a partire dal periodo di imposta 2022 le istituzioni scolastiche saranno obbligate alla comunicazione delle spese di istruzione sostenute per ogni studente dalle famiglie (per il periodo d’imposta 2020 e 2021, invece, la comunicazione è facoltativa.

730 precompilato e mensa scolastica

A tal proposito una nostra lettrice scrive:

Buongiorno, 
come noto con il provvedimento del 9 febbraio 2021 dell’Agenzia delle Entrate sono state rese note le istruzioni operative per istituzioni scolastiche per la comunicazione delle spese scolastiche sostenute per ogni singolo studente.
E’ risaputo anche che l’obbligo di comunicazione all’Agenzia delle Entrate scatterà dal prossimo 2022.
Tra le spese di istruzione, grazie alla circolare n. 7/E del 4 aprile 2017 dell’Agenzia delle Entrate, i costi detraibili in materia di istruzione rientrano anche le spese per la mensa scolastica (Circolare 02.03.2016 n. 3/E risposta 1.15) e per i servizi scolastici integrativi quali l’assistenza al pasto e il pre e post scuola (Risoluzione 4.08.2016, n. 68).

Chiedo se anche per queste spese è obbligatoria la comunicazione all’Agenzia delle Entrate, considerato il fatto che molte associazioni private, che nulla hanno a che fare con gli Enti menzionati nella Circolare in oggetto, svolgono attività legate ai servizi di pre e post scuola.

Le spese di istruzione che saranno inserite automaticamente all’interno del 730 precompilato riguarda soltanto le tasse scolastiche e le erogazioni liberali (sia quelle deliberate dal consiglio di istituto sia quelle senza delibera).

Pur rientrando, quindi, le spese di mensa scolastica, pre e post scuola nelle spese di istruzione che è possibile portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi, queste non rientreranno tra quelle che le istituzioni scolastiche sono tenute a comunicare all’Agenzia delle Entrate e, quindi, anche per l’anno di imposta 2022 dovranno essere inserite manualmente dal contribuente.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur