6° World Forum per la Pace, Tavola Ronda “La Giustizia Sociale”: 12-14 novembre a Lugano

di redazione
ipsef

Gent.mi tutti,

ormai siamo alle porte di un evento che ci appare interessante. Crediamo che la forza delle “buone idee” possa affermarsi nel frastuono dei twitter solo se noi saremo capaci di dichiararle con costanza e contezza di scienza.

La libertà di scelta educativa della famiglia domanda persone libere. E stiamo certi che la famiglia italiana arriverà a poter esercitare la propria responsabilità educativa liberamente all’interno della buona scuola pubblica, statale e paritaria. Non possiamo credere che gli articoli 2/3/30/33/34/117/118 della nostra Costituzione Italiana siano lettera morta insieme all’art. 26 della Dichiarazione Universale dei diritti dell’Uomo “I genitori hanno diritto di priorità nella scelta di istruzione da impartire ai propri figli” e la legge 104/92 più nota come la legge sulla disabilità. Occorre un passaggio obbligato dalle “parole” ai “fatti” cioè dal “riconoscimento” alla “garanzia” un passaggio di civiltà a costo zero.

Di questo e di molto ancora parleremo nel corso della Tavola Ronda che si inserisce nel 6° World Forum per la Pace: “La giustizia sociale”. Grazie al giornalista Stefano Degli Abbati abbiamo realizzato un Video che tenta timidamente di presentare una tavola così prestigiosa (clicca qui per il video).
Di seguito il comunicato stampa riguardante l’evento:

6° World Forum per la Pace: “La giustizia sociale”
12-14 novembre 2016 a Lugano

– L’Associazione Culture Ticino Network di Lugano invita tutti a partecipare a questo straordinario evento con lo scopo di avvicinare alla cultura della pace e della solidarietà tutte le generazioni, attraverso momenti di dibattito, di riflessioni, momenti conviviali, workshop, intrattenimento e varie attività su misura ponendo al centro il tema della “Giustizia sociale”.

– Nella giornata di sabato 12 novembre, a partire dalle 15:30 presso la Villa Sassa di Lugano, ci sarà la giornata inaugurale con l’intrattenimento musicale di Renato Torre, l’apertura ufficiale e la Tavola Rotonda con la partecipazione di rinomati relatori, tra cui Suor Anna Monia Alfieri, Piera Levi-Montalcini, il Prof. Fabrizio Mazzonna, il giornalista Antonio Franzi, nonché ospiti di riguardo quali l’On. Sindaco di Lugano Marco Borradori, la ministra delle Filippine Maria Theresa Lazaro, l’Avv. Chiarella Rei-Ferrari e Padre Abramo Unal della Chiesa Siro-Ortodossa D’Antiochia. Vi sarà anche l’assegnazione del premio Spyri, un riconoscimento ufficiale istituito dall’Associazione e dedicato a coloro che si sono distinti per le loro attività di solidarietà sia in Svizzera che nel resto del mondo. A partire dalle 19:00, sempre a Villa Sassa, la serata prevederà l’Aperitivo e la Cena di Gala “Sapori Solidali nel Tempo”. La cena di beneficenza sarà ricca di momenti culturali e di musica, animazione con il duo Le UNIO e l’illusionista Daniele Er. Madrina della serata sarà la ex giornalista della RSI Maristella Polli, volto noto del panorama ticinese. Saranno inoltre presenti molte rappresentanze di associazioni nazionali e internazionali. (clicca qui per leggere il programma)

– Domenica 13 novembre, a partire dalle ore 15:30, presso il Cinema Lux di Massagno ci sarà lo straordinario spettacolo di solidarietà “La giustizia in scena con i colori della Pace e della Solidarietà” a cura della scuola di danza Ashkenazy Ballet Center, del duo Le UNIO e dell’Atelier ERGO Art Lab in collaborazione con Ensemble Donn’Arte. Questo spettacolo presenterà il tema della giustizia sociale attraverso le discipline artistiche della danza, della musica e del canto, con la presentazione di Maristella Polli, ex giornalista RSI. Al termine dello spettacolo verrà offerto un aperitivo di solidarietà.

– L’ultimo giorno, lunedì 14 novembre, dalle ore 09:00 il Palazzo dei Congressi di Lugano sarà trasformato in un vero e proprio “Villaggio della Pace”, con diverse postazioni e workshop formativi, legati al tema della giustizia sociale, dedicati agli allievi delle scuole elementari, medie e superiori. Il tutto con il sottofondo musicale del gruppo “The Subwoofer”. Come da tradizione, all’ora di pranzo avrà luogo la deliziosa maccheronata di solidarietà. I workshop saranno a cura di: Associazione AOREP, Africa & Medio Oriente, Associazione ASSEFA (Association for Sarva Seva Farms), Associazione ATKYE (Associazione Ticino Kenia Youth Education), Dott.ssa Mariapaola Parma, Ketty Magni, Atelier ERGO Art Lab, Associazione Comundo, Fondazione Pro Juventute e Associazione APRUA, Fondazione Amnesty International Sezione Svizzera e Associazione Culture Ticino Network.

Le iscrizioni ai workshop sono ancora aperte, affrettatevi! Per maggiori informazioni contattateci tramite email a [email protected]

Augurandoci di aver fatto cosa gradita vi aspettiamo numerosi.

P.S.  Prossimo appuntamento Sabato 5 Novembre ore 10.00 Seminario di Studio e di confronto ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO La legge, gli strumenti e le best practice della scuole paritarie in Lombardia – Sala Pirelli – Palazzo Pirelli- Milano, (clicca qui per confermare la tua presenza).

Federazione Istituti di Attività Educative

Regione Lombardia

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione