5G Smart School, Iannelli (ARCO): “Puntiamo al potenziamento delle capacità dei docenti nell’utilizzo di didattiche innovative” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

A margine dell’evento “Scuola Next Gen” con Qualcomm, WeSchool, TIM e Acer, ai microfoni di Orizzonte Scuola è intervenuto Tommaso Iannelli, rappresentante di ARCO. Spazio all’analisi del metodo che sta utilizzando Arco nel reperire dati del progetto 5G Smart School.

“Nel primo passo del progetto, abbiamo condotto un’elaborazione della filiera del cambiamento per definire gli obiettivi a breve, medio e lungo termine. L’obiettivo a lungo termine è quello di migliorare le competenze degli studenti nell’utilizzo degli strumenti digitali e la loro performance scolastica”.

E ancora: “Come obiettivo intermedio a breve termine, abbiamo identificato il potenziamento delle capacità dei docenti di utilizzare didattiche digitali innovative e di applicare queste nuove metodologie apprese tramite le piattaforme fornite dal progetto”.

Poi aggiunge: “Abbiamo somministrato due questionari, uno agli studenti e uno ai docenti, come valutazione del progetto. I risultati hanno mostrato che le piattaforme proposte dal progetto sono molto utilizzate, con l’84% dei rispondenti che le utilizza, rispetto al 93% che usa il registro elettronico. Inoltre, gli studenti hanno trovato le lezioni didattiche proposte dal progetto 5G molto incentivanti per la partecipazione in classe e per mantenere l’attenzione durante le lezioni. Circa il 75% degli studenti afferma di essere in grado di utilizzare questa tecnologia per lo studio a casa, mentre solo il 6% afferma di non avere gli strumenti necessari”.

Iannelli poi spiega: “Il questionario rivolto ai docenti ha mostrato che gli studenti sono estremamente autonomi nell’utilizzo degli strumenti e delle piattaforme, con i docenti che svolgono un ruolo di supporto. Inoltre, alcuni docenti hanno sottolineato che queste attività sono particolarmente utili per incoraggiare il lavoro di gruppo, elemento che non è molto radicato nella didattica tradizionale della scuola italiana”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri