500 mila euro per sostenere la pratica sportiva in 244 scuole pubbliche del territorio. L’iniziativa della Regione Lazio

WhatsApp
Telegram

“Giunto alla terza edizione, Scuola di squadra è un progetto vincente che ci ha permesso di mantenere l’impegno di sostenere l’attività sportiva nelle scuole del nostro territorio e sottolineare con forza il ruolo fondamentale che lo sport ricopre nella formazione delle ragazze e dei ragazzi in termine di benessere fisico, motivazione, inclusione e socialità”.

Così il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in una lettera inviata a tutti gli Istituti Secondari pubblici di secondo grado del Lazio, annuncia l’avvio del progetto “Scuola di Squadra” per l’anno 2022.

“Partendo proprio dalla consapevolezza del ruolo che ricopre lo sport nella formazione degli alunni delle nostre scuole – ha aggiunto Zingaretti – la Regione Lazio ha messo a disposizione anche quest’ anno un contributo economico, allo scopo di dare la possibilità agli Istituti pubblici Superiori di secondo grado di acquistare divise e attrezzature per la pratica sportiva”.

Per i 244 Istituti presenti sul territorio del Lazio, di cui 28 a Frosinone, 25 a Latina, 8 a Rieti, 168 a Roma e 15 a Viterbo, il bando della Regione Lazio mette a disposizione 500mila euro. Ad ogni Istituto può essere erogato un contributo massimo economico pari a 2mila euro, grazie al quale potrà acquistare così diversi articoli sportivi, su cui dovrà essere riportato il logo o la denominazione dell’Istituto scolastico e in alto a sinistra il logo della Regione Lazio. Il kit sarà previsto per qualsiasi disciplina e comprenderà anche divise e completi, palloni, tappetini, coni e ostacoli.

Le domande possono essere presentate fino al 20 novembre 2022 e inviate esclusivamente tramite PEC all’indirizzo [email protected].

La liquidazione del contributo avverrà in un’unica soluzione a seguito della verifica della documentazione presentata.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur