500 euro netti di aumento per i docenti, addio all’Invalsi, riscatto gratuito della laurea. Il decalogo dell’insegnante per il rilancio della scuola

WhatsApp
Telegram

Un professore originario di Reggio Calabria, Aldo Domenico Ficara, lancia tramite i social il proprio decalogo per ridare dignità alla professione docente e cambiare il trend culturale della scuola italiana.

Il decalogo

1. Aumento dello stipendio degli insegnanti di almeno 500 euro nette al mese, per avvicinarlo a quello dei colleghi europei
2. Diminuzione del carico burocratico degli insegnanti a favore delle loro attività didattiche e metodologiche
3. Eliminazione dell’INVALSI
4. Ridare al Collegio Docenti la possibilità di nominare il Vice Preside vicario
5. Raddoppiare il bonus renziano dei 500 euro
6. Ridurre il carico lavorativo settimanale in classe a 9 ore di lezione dopo i 62 anni di età
7. Dare la possibilità agli insegnanti, ogni 10 anni di servizio nei ruoli dell’amministrazione scolastica, di usufruire di un anno sabbatico retribuito utile ad un aggiornamento professionale ( nell’ambito della propria classe di concorso ) documentabile
8. Restituzione dell’anno lavorativo 2013
9. Riscatto degli anni universitari gratuito
10. Flessibilità di uscita dal mondo del lavoro a iniziare dai 64 anni di età senza alcun tipo di decurtazione nella pensione.

Il decalogo di Ficara prende spunto dall’iniziativa di Marco Lodoli, su Il Foglio, lo scorso 30 luglio, autocandidatosi come Ministro dell’Istruzione. “Voglio dare il mio contributo”, ha scritto.

Scrittore Marco Lodoli: “Fatemi Ministro dell’Istruzione. Voglio dare il mio contributo”

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023: requisiti di accesso e corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, offerta in scadenza