Bonus docenti 500 euro. Come rendicontare? Il Miur tace e i sindacati chiedono incontro

Stampa

L'anno scolastico volge al termine e il MIUR non si è ancora pronunziato sulla rendicontazione relative alle spese, per la formazione e l'aggiornamento, sostenute dai docenti utilizzando le 500 euro, che dal prossimo anno scolastico dovrebbero essere erogate tramite la "carta elettronica". 

L'anno scolastico volge al termine e il MIUR non si è ancora pronunziato sulla rendicontazione relative alle spese, per la formazione e l'aggiornamento, sostenute dai docenti utilizzando le 500 euro, che dal prossimo anno scolastico dovrebbero essere erogate tramite la "carta elettronica". 

Numerosissimi i quesiti giunti in redazione, dall'erogazione delle 500 euro ad oggi, riguardanti le modalità di rendicontazione. L'unica modalità di rendicontazione, riguardo alla quale non è possibile alcuna contestazione dei revisori, è la fattura d'acquisto, in cui si associa il bene acquistato all'acquirente tramite il codice fiscale. Altre modalità potrebbero consistere ad esempio nel cosiddetto "scontrino parlante", che riporta anch'esso i dati anagrafici del soggetto che acquista il bene.

Al fine di avere dei chiarimenti certi e univoci, che non lascino alcun margine di discrezionalità ai revisori dei conti deputati al controllo, i sindacati hanno chiesto un incontro al MIIUR, tramite una lettera di seguito riportata.

LA LETTERA

Oggetto: Rendicontazione spese relative all’erogazione dei 500 euro per la “Carta del docente”

Queste OO.SS. chiedono, in relazione all’oggetto, un incontro di informativa che chiarisca le modalità di rendicontazione delle spese sostenute dai docenti per la formazione e l’aggiornamento.

Infatti, dopo il DPCM del 25 settembre e la nota MIUR del 15 ottobre, gli unici interventi di chiarimento sono stati affidati, per un certo periodo, alla pubblicazione di alcune FAQ, ma ad anno scolastico pressoché ultimato restano ancora da chiarire alcuni punti sull’attuazione del provvedimento.

Tutto ciò per non far incorrere i docenti e le segreterie nel rischio di applicazioni difformi, sia nell’utilizzo della somma assegnata, sia nella modalità di rendicontazione.

Distinti saluti.

  FLC CGIL

CISL SCUOLA

UIL SCUOLA

SNALS CONFSAL

Domenico Pantaleo

Maddalena Gissi

Pino Turi

Marco Paolo Nigi

   

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata