50% studenti sardi “bocciato” in italiano e matematica: pubblicata nuova analisi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’ultima analisi pubblicata da Openpolis incrociando e rielaborando dati Invalsi e Istat ha rilevato che la Sardegna, con la Calabria, è maglia nera in Italia negli apprendimenti scolastici.

Alta la percentuale di studenti delle seconde classi della scuola secondaria di secondo grado che non raggiunge un livello sufficiente di competenza alfabetica e numerica (il riferimento è al 2017/18). Il dato sardo dice che il 50,4% dei ragazzi ha grosse difficoltà di apprendimento in italiano e matematica.

In cinque Regioni, tutte del Mezzogiorno, i rendimenti in lettura sono insufficienti per oltre il 40% degli studenti: Calabria, Sardegna, Sicilia, Campania e Puglia. E sugli apprendimenti in matematica il dato scivola ancora più in basso: due terzi dei ragazzi sardi e calabresi non ha competenze sufficienti.

Lanusei, in Ogliastra, invece per competenze alfabetiche è al terzo posto in Italia dietro Monza e Treviso. Al di sopra della media nazionale, anche Villacidro.

Se prendiamo i dieci capoluoghi con i rendimenti più bassi nelle competenze alfabetiche – spiega Openpolis – sono tutti del Mezzogiorno. Nove su dieci sono concentrati nelle due isole, e in particolare in Sardegna, l’altro è calabrese, Cosenza. In questa lista nera – dati sono del 2017 – ci sono Carbonia, Oristano, Sanluri, Iglesias, Tempio, Cagliari e Olbia: le peggiori in Italia.

Analisi di Openpolis

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione