50 milioni per le gite scolastiche, studenti: “Misura spot. Aspettiamo risposte su psicologo, scuola lavoro, edilizia”

WhatsApp
Telegram

Stamattina il Ministero dell’Istruzione ha stanziato 50 milioni per permettere a più studenti di partecipare alle gite scolastiche. Alla Rete degli Studenti Medi, però, la scelta del Ministro Valditara appare “semplicistica, una misura spot che non garantisce realmente il diritto allo studio”.

Grazie alle nostre richieste, immediatamente seguite dall’interesse di alcuni parlamentari, il Ministro Valditara ha stanziato un fondo di 50 milioni di euro per le gite scolastiche. Si tratta di un primo passo, anche se non ancora sufficiente a coprire del tutto le esigenze delle scuole” dichiara Paolo Notarnicola, coordinatore della Rete degli Studenti Medi.

Gli studenti aggiungono che oltre due mesi che ne è stata fatta richiesta, “manca ancora una convocazione delle organizzazioni studentesche, in cui siano ascoltati realmente i bisogni degli studenti“.

Il lavoro per garantire il diritto allo studio è ancora tanto ed è inaccettabile che il Ministro se ne occupi solo quando viene posta l’attenzione mediatica e comunque in maniera insufficiente” conclude Paolo Notarnicola.

Gli studenti – scrivono in una nota – aspettano ancora risposte su benessere psicologico, scuola lavoro, edilizia scolastica, didattica, valutazione ed attuazione del Pnrr.

Viaggi d’istruzione, 50 milioni dal Ministero alle scuole per coinvolgere più studenti. Valditara: “Importanti occasioni di apprendimento”

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri