5 settimane di scuola, nessun insegnante in classe e nessun piano B

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La denuncia è di un genitore, stanca di dover attendere ancora gli insegnanti per il figlio, che frequenta la terza media. Una situazione che si trascina dallo scorso anno.

“Miranda Perrin – Sono la mamma di uno studente del III anno della scuola secondaria di primo grado di Istituto  Comprensivo. Leggo, l’interessante articolo sull’introduzione del latino nelle secondarie di primo grado, sorrido e decido di raccontarVi la nostra esperienza.

Lo scorso anno gli studenti, causa il ritardo nell’assegnazione del docente di Lettere, hanno terminato l’anno acquisendo la meta’ o poco piu’ delle competenze previste per lo stesso corso di studi.

Quest’anno siamo in III e ormai da ben 5 settimane (di cui 4 ad orario ridotto, antimeridiano), il programma di seconda e’ fermo e chissa’ quando iniziera’ quello di terza.

Non sono stati assegnati per la classe i docenti di Italiano,Storia e Geografia, Francese e Tecnologia.

Inizieranno a breve gli incontri per l’Orientamento alle superiori, affronteranno le prove invalsi previste dal Ministero e gli esami a fine Anno.

Mi chiedo come potranno acquisire le competenze previste, ma soprattutto perche’ l’Istituto non abbia un piano B rispetto al ritardo circa il conferimento docenti…  Che dire?

Come al solito si punta alla luna per accontentarsi di vedere a malapena i lacci delle scarpe.. RingraziandoVi per la speranza che inducete nei genitori sulla possibilita’ di una scuola migliore, Vi saluto cordialmente.”

Versione stampabile
anief
soloformazione