40mila i precari interessati ai “percorsi abilitanti selettivi”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Queste le stime non ufficiali dei precari che potrebbero essere interessati ai percorsi abilitanti selettivi stabiliti nell’intesa del 23 aprile tra Governo e sindacati. 

Incontro il 6 maggio

Il primo incontro del tavolo tecnico, chiamato Stabilizzazione precari, è fissato per il prossimo 6 maggio.

In quella sede si discuteranno le modalità dei percorsi.

In questo momento è dato sapere solo che i percorsi, affidati alle Università, saranno a pagamento e che costituiranno una modalità complementare al concorso.

Nell’intesa si fa riferimento a docenti con 36 mesi di servizio anche se verosimilmente questi saranno individuati nelle 3 annualità previste dal Decreto L.v. n. 59/2017.

I percorsi saranno finalizzati all’immissione in ruolo che potrà dunque arrivare nell’a.s. 2020/21 per numerosi docenti.

Non è stato ancora comunicato il numero dei posti vacanti.  Resterà anche da decidere la suddivisione dei posti tra concorso e percorsi abilitanti.

Ancora numerose dunque le problematiche da risolvere, a partire dal concetto di “selettivi”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione