Per il 37% degli studenti del classico sarà Tacito l’autore della seconda prova scritta alla Maturità

WhatsApp
Telegram

Secondo un sondaggio di Skuola.net su circa 1000 studenti del liceo classico sarà Tacito l'autore della versione di laatino, oggetto della seconda prova scritta.

Secondo un sondaggio di Skuola.net su circa 1000 studenti del liceo classico sarà Tacito l'autore della versione di laatino, oggetto della seconda prova scritta.

Il 37% degli studenti lo preferisce.  Al secondo posto pongono Seneca, con il 23% dei voti. Subito dopo c’è Cicerone (16%), seguito da Quintiliano (7%). Quest’ultimo autore è stato oggetto di seconda prova per la Maturità 2013.

Tacito è già stato scelto dal MIUR nel 2005 e la versione era piuttosto complicata, mentre Seneca è uscito già tre volte nel 2003, nel 2007 e nel 2011. Anche Cicerone ha avuto il suo momento durante la Maturità 2002; questi claassici sono stati tra le scelte più frequenti del Miur fin dal 1960.

Circa 2 studenti su 5 non cambierebbe la prova di latino (o greco) e manterrebbe la tradizionale versione. Tuttavia, circa il 22% degli intervistati la sostituirebbe con un questionario sulla letteratura antica. Un altro 10% circa invece la sostituirebbe con un elaborato. Non manca chi invece, oltre alla versione, ritiene necessario un questionario sulla letteratura (7%) o chi eliminerebbe la traduzione per far spazio ad un questionario che comprenda sia il programma di letteratura che di grammatica delle lingue antiche.

Per 2 studenti su 3, devono rimanere Greco e Latino come seconda prova scritta. Il 14%  introdurrebbe anche Filosofia, il 6%  darebbe spazio anche ad un compito sulla letteratura italiana,  o su Storia dell’Arte (6%). Solo il 3% crede sia il caso di provare le competenze dei maturandi su Storia e il 4% circa, invece, vorrebbe che fossero scelte tutte queste ulteriori materie.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur