36 ore. 14 luglio Unicobas Sit-in al MIUR. SISA propone sciopero 26 settembre

Di
Stampa

red – Al sindacato Unicobas non bastano le smentite del Sottosegretario Reggi per far rientrare l’allarme sull’aumento lavorativo dei docenti senza giusto adeguamento retributivo e giorno 14 sarà davanti al Ministero per protestare.

red – Al sindacato Unicobas non bastano le smentite del Sottosegretario Reggi per far rientrare l’allarme sull’aumento lavorativo dei docenti senza giusto adeguamento retributivo e giorno 14 sarà davanti al Ministero per protestare.

L’invito è rivolto a tutta la categoria, incluse le sigle sindacali. (CGIL, CISL, UIL, SNALS, Cobas, Gilda, USB
Scuola, CUB,USI Scuola, ANIEF, Coordinamenti delle scuole e dei precari,sono tutti invitati).

Una protesta "preventiva" direbbe il Sottosegretario Reggi, ma l’Unicobas non crede alle smentite di queste ultime ore. Anzi, le smentite "equivalgono ad una conferma, visto che insiste sulle supplenze a carico del personale di ruolo e che ciò non è possibile se non con un aumento dell’orario cattedre", scrivono in un comunicato.

Quindi tutti davanti al MIUR "per poter discutere – continua il comunicato – insieme la necessaria controffensiva unitaria a tutela dei lavoratori e della scuola tutta, per l’organizzazione dal basso di un grande, pacifico, colorato ma determinato, corteo nazionale di tutta la categoria. La riunione, unitamente al gruppo facebook L’Esercito dei Prof Ata e Alunni in Difesa della Scuola Pubblica, Docenti Uniti, Docenti del Lazio e della Campania, è indetta a Roma per lunedì 14 Luglio alle ore 15.30 sotto il Ministero dell’Istruzione, Roma, V.le Trastevere."

Nelle scorse ore è giunto in redazione anche il comunicato del sindacato SISA che anticipa la volontà da parte governativa di estendere a 24 le ore di lezione frontale per tutti. Un danno, afferma il sindacato, che verrà subito soprattutto dai precari.

Per tali motivi, il sindacato propone a tutti i sindacati di base la data del 26 settem­bre 2014 per un sciopero generale della scuola, "come prima tappa – leggiamo nel comunicato – di una lotta per la dignità, per il rispetto dei diritti, per la costruzione del futuro di cui ci sentiamo e siamo parte."

Vedi anche

36 ore, Reggi ritratta: chi lavora di più prenderà di più. 15 luglio proposta definitiva. Scuole aperte di pomeriggio e d’estate grazie ai privati

Stampa

Personale all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!