3500 docenti di laboratorio (ITP) rischiano il licenziamento!

di Lalla
ipsef

Paolo Latella – Riprendo la notizia apparsa il 20 dicembre c.a. su Orizzontescuola che nella relazione tecnica del MIUR nell’anno 2011/2012 gli Insegnanti Tecnico Pratici (ITP) in esubero a livello nazionale, per effetto del “riordino degli istituti tecnici e professionali” attuato dal ministro Gelmini, sono 3334; di questi solo una parte potrà essere ricollocato, il resto rischia di rientrare nell’articolo 33 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Paolo Latella – Riprendo la notizia apparsa il 20 dicembre c.a. su Orizzontescuola che nella relazione tecnica del MIUR nell’anno 2011/2012 gli Insegnanti Tecnico Pratici (ITP) in esubero a livello nazionale, per effetto del “riordino degli istituti tecnici e professionali” attuato dal ministro Gelmini, sono 3334; di questi solo una parte potrà essere ricollocato, il resto rischia di rientrare nell’articolo 33 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Ho scritto in questi mesi che l’ex Ministro aveva di fatto licenziato 150.000 insegnanti, tra tagli, riorganizzazioni, circolari atipiche e classi di concorso cancellate.

La stima ahimè era errata, adesso saranno 180.000! Grazie Gelmini per la sua incompetenza e per sua incapacità di individuare soluzioni per il personale della scuola. Ha lasciato la scuola pubblica nel dramma e nella disperazione.

Mariastella Gelmini (ex ministro) che prende in giro l’Italia affermando di aver pagato centinaia di migliaia di euro per la costruzione del Tunnel dei neutrini dovrebbe soltanto vergognarsi!

Scusate lo sfogo ma pagherei per averla come alunna in classe e in laboratorio!!!

3334 insegnanti tecnico pratici in esubero nell’anno scolastico 2011-2012 ed altri 2500 se ne prevedono nell’anno 2012-2013. Questi colleghi potrebbero non trovare immediato ed integrale utilizzo in attività di insegnamento, nemmeno nell’ipotesi che entri in vigore lo schema di regolamento sulle classi di concorso in corso di perfezionamento.

La relazione del MIUR evidenzia che questo personale necessiterà di corsi di formazione a supporto dal passaggio dalla classe di concorso attualmente ricoperta a quella che ricopriranno a seguito della riforma delle classi medesime. Se non dovessero essere attuate interventi immediati a difesa di tutta la tabella C inclusi i docenti di conversazione di lingue straniere, si procederà all’applicazione dell’articolo 33 del decreto legislativo 30 marzo 2010, n. 165 in materia di mobilità e collocamento in disponibilità professionale dei dipendenti pubblici, con prima una sorta di cassa integrazione biennale è poi il licenziamento.

Personalmente ho già comunicato la mia disponibilità come già scritto sull’articolo http://unicobaslodi.blogspot.com/2011/12/incontro-miur-itp.html per attuare un incontro al Miur per individuare soluzioni che possano stabilizzare questa categoria di lavoratori nella scuola.

Nel caso non dovessimo avere risposte positive, il sindacato Unicobas Scuola e l’Italia dei Valori, unico partito politico sensibile alla problematica dei docenti di laboratorio sono pronti alla protesta più grande della scuola pubblica!

Come sindacato Unicobas Scuola si aprirà il più grande ricorso collettivo della storia della scuola pubblica statale e come Italia dei Valori tutte le iniziative a difesa dei 35.000 lavoratori di tutta la tabella C delle classi di concorso!

Lo so, qualcuno potrebbe storcere il muso perchè rappresento un sindacato e nello stesso tempo un partito politico in Lombardia nell’abito della scuola pubblica ma non mi interessa, lascio ad altri la diplomazia, la lascio ai partiti che oggi rappresentano la maggioranza di destra e di sinistra, a coloro che ipocritamente, ostentano la propria conformità ai valori tradizionali e alle convenzioni sociali, ergendosi a giudice della condotta altrui. E’ finito il tempo del ‘politically correct’!

Mi firmo come sindacato e come IDV e ne vado fiero!

Insegnanti tecnico pratici in esubero rischiano il licenziamento

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione